Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Venerdì 9 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 15:44 - Lettori online 896
RAGUSA - 06/04/2013
Cronache - In totale la polizia ha trovato ben 75 chili di sostanza stupefacente in due operazioni

VIDEO - Altro arresto per droga a Scicli

La roba era nascosta in un podere di contrada Timperosse
Foto CorrierediRagusa.it

Dopo i 3 arresti, il sequestro di 35 chili di droga, e il rinvenimento di altri 40 chilogrammi della stessa sostanza stupefacente, la Squadra mobile ha adesso posto in stato di fermo l’albanese Hysenaj Ervin, incensurato di 30 anni ritenuti complice di Guglielmo Michele Magro e di due connazionali già arrestati.



Oltre che per l´incensurato sciclitano di 50 anni le manette erano scattate per gli albanesi Ermand Hysebaj e Gazmed Bregaj, 26 e 35 anni, bloccati mentre tentavano di fuggire a bordo di una Mercedes nei pressi della stazione di servizio Ip vicino Lentini. Ora è stato invece posto in stato di fermo un altro albanese.

Nello stesso sito di contrada Timperosse, gli agenti della Mobile hanno scavato sotto terra e ritrovato a una profondità di circa 20 metri, sotto un cumulo di materiale di risulta, due involucri in tela, accuratamente sigillati, del peso di 17 chili e mezzo ciascuno ed ulteriori 5 involucri del peso di 1 chilo ciascuno, per un totale di 40 chili di sostanza stupefacente del tipo marijuana. Il metodo di confezionanemento degli involucri è simile a quello della volta scorsa, il che conferma, secondo la Squadra mobile, il pieno coinvolgimento di Magro, Hysenaj e Bregaj, nell’ingente traffico di stupefacenti che vede , in questo caso, il comune di Scicli come «centrale operativa» dei malviventi.

GLI ARRESTI
Un insospettabile sciclitano e due albanesi sono stati arrestati dalla Squadta mobile di Ragusa e dalla Guardia di finanza di Catania per droga. Erano in possesso di 35 chilogrammi di marijuana dentro il bagagliaio di una Citroen C3 parcheggiata nel piazzale della stazione di servizio Ip sulla Ragusa –Catania.

In manette sono finiti Guglielmo Michele Magro, sciclitano di 50 anni, incensurato, e i due albanesi Ermand Hysenay, 26 anni, e Gazmend Bregaj, 35 anni, anche questi incensurati. Dalle indagini condotte dagli uomini della Mobile in collaborazione con il Gico della Finanza di Catania, c’erano fondati sospetti, grazie ad informazioni provenienti dall’estero, del giro di droga in transito tra Catania, Siracusa e la provincia di Ragusa.

Indagini che puntavano le attenzioni sulla C3 parcheggiata dalle 13,00 di venerdì nel piazzale del rifornimento di carburanti in territorio lentinese. Intorno alle 15,00 nella stazione di servizio è entrata una Mercedes con 3 persone a bordo. I poliziotti, appostati nell’area, notavano scendere Magro che si avvicinava all’utilitaria. L´uomo veniva bloccato appena entrava nell’abitacolo. I due albanesi, vista la scena, si davano alla fuga con la Mercedes ma venivano ugualmente inseguiti e bloccati da altri poliziotti nei pressi della circonvallazione di Avola. Nel corso delle perquisizioni domiciliari, nell’abitazione di Magro, in contrada Timperosse, veniva scoperto un altro chilo di marijuana. I 3 soggetti sono stati dichiarati in arresto e trasportati nel carcere di Siracusa a disposizione della Procura della Repubblica.