Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Lunedì 5 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 11:51 - Lettori online 887
RAGUSA - 21/03/2013
Cronache - Avviso di conclusione delle indagini propedeutico al rinvio a giudizio

Truffa bancomat, scoperti altri 2 raggiri

Si tratta di una insospettabile coppia di fidanzati, Emanuele Votadoro e Daniela Giusi Guarino Foto Corrierediragusa.it

La tecnica del «Cash trapping» fa paura, ma non troppo. Si tratta della cosiddetta truffa del bancomat, scoperta lo scorso mese dalla polizia con l’arresto in flagranza una insospettabile coppia di fidanzati, Emanuele Votadoro e Daniela Giusi Guarino, di 41 e 37 anni. Ai due è stata adesso notificata la conclusione delle indagini, propedeutica al rinvio a giudizio, essendo ritenuti responsabili di tre truffe ai danni dei clienti di due banche a Ragusa, una in via Risorgimento e l’altra in viale delle Americhe, per complessivi 850 euro.

I due ponevano una lamina di alluminio quasi invisibile nella fessura del bancomat dalla quale escono le banconote, bloccandole quindi all’interno della macchina che andava in tilt, costringendo il cliente a ritirare la tessera, ma non il contante, che poi veniva recuperato dalla coppia di truffatori. Ma la gente è al corrente di questo genere di truffe, le teme o sa come prendere le dovute precauzioni durante i prelievi bancomat? Le opinioni sono contrastanti: c´è chi si dice tranquillo e chi invece utilizza il bancomat il meno possibile. Il consiglio d’oro è comunque sempre lo stesso: tenere sempre gli occhi bene aperti.