Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Venerdì 9 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 19:51 - Lettori online 1170
RAGUSA - 12/03/2013
Cronache - I militari hanno passato al setaccio i territori di competenza

Controlli dei Carabinieri in tutta la provincia

Per prevenire reati di spaccio di droga e le stragi del sabato sera Foto Corrierediragusa.it

Controlli dei Carabinieri a Ragusa, Santa Croce Camerina, Giarratana e Monterosso Almo con il supporto delle unità cinofile. Sono state fermate e ispezionate decine di mezzi e controllate moltissime persone, italiane e straniere, sia a bordo di veicoli che in pubblici esercizi.

Quattro persone sono state trovate in possesso di modifiche quantità di hashish e marijuana, due 28enni e un 25enne ragusani e un 20enne giarratanese. Tutti sono stati segnalati al Prefetto di Ragusa per le sanzioni previste dal Testo Unico delle leggi sugli stupefacenti. Altre quattro persone sono state denunciate per reati vari. Si tratta di un sorvegliato speciale ragusano di 25 anni, deferito all’autorità giudiziaria per aver ripetutamente violato le prescrizioni della sorveglianza speciale.

Nel corso dei controlli su strada due persone sono state denunciate per guida senza patente, entrambi alla guida di scooter. Si tratta di un 38enne ragusano e di un romeno di 27 anni. Quest’ultimo è stato perquisito poiché sospettato di essere alla guida di una moto rubata, in quanto priva di targa e su cui sono in corso ulteriori accertamenti. Durante il controllo, i militari hanno trovato un coltello con lama a scatto di dodici centimetri. L’arma bianca è stata sequestrata e il giovane denunciato anche per possesso ingiustificato di armi.

A Santa Croce Camerina, un bar di recente apertura gestito da stranieri è stato sottoposto a controllo amministrativo risultando totalmente abusivo, privo di qualsivoglia autorizzazione e in violazione delle più elementari norme sulla somministrazione di alimenti e bevande. La barista inoltre era assunta in nero. Numerosi i verbali di contestazione elevati per violazioni amministrative e sanitarie.

I CONTROLLI DEI CARABINIERI A MODICA
Due denunce a carico di altrettante persone e otto contravvenzioni al codice della strada per oltre 500 euro. E poi ancora quattro documenti di guida ritirati e tre ciclomotori sottoposti a fermo amministrativo. Sono le risultanze del controllo straordinario del territorio di ieri mattina dei Carabinieri, nel quadro di una intensificazione dell’attività preventiva, disposta dai vertici dell’Arma secondo quanto stabilito nel corso del recente vertice a palazzo San Domenico del Comitato Provinciale per l’Ordine e la Sicurezza Pubblica.

Una denuncia è scattata per un 50enne di Scicli sorpreso in possesso di un coltello a serramanico di genere vietato nascosto nel vano porta oggetti dell’auto che guidava. La seconda persona denunciata è un modicano che stava consumando hashish nella zona di Monserrato. I Carabinieri hanno poi elevato otto sanzioni amministrative per violazioni al codice della strada sottraendo, in totale, oltre 20 punti dalle patenti di guida. Due trasgressori, recidivi nel mancato uso delle cinture di sicurezza nell’ultimo biennio, saranno segnalati alla Prefettura per l’eventuale sospensione della patente. Particolare attenzione è stata dedicata al controllo dei soggetti sottoposti alla misura cautelare degli arresti domiciliari e della sorveglianza speciale, al fine di verificarne il rispetto delle prescrizioni loro imposte. In tutto sono state controllate 15 persone senza rilevare alcuna violazione.

Per tutta la mattinata 14 militari hanno eseguito posti di controllo sulle principali arterie di Modica centro e Modica Alta, nonché nella frazione di Frigintini e al quartiere d’Oriente, sottoponendo a controllo 65 automezzi e controllando 86 persone. Il servizio è terminato all’ora di pranzo con la vigilanza sugli alunni mentre uscivano dai principali istituti scolastici.

I CONTROLLI DEI CARABINIERI A VITTORIA

I Carabinieri delle Compagnie di Vittoria e Modica hanno concentrato l’attenzione su alcuni locali notturni e discoteche presenti nelle rispettive giurisdizioni. Nello specifico, con l’ausilio del Nucleo Cinofili di Nicolosi e dei militari del Nucleo Antisofisticazione di Ragusa, sono stati effettuati controlli a tappeto in locali adibiti a sala da ballo nel corso dei quali, oltre alla perquisizione dei locali, sono stati identificati tutti gli avventori presenti nei locali. Sono stati, quindi, predisposti numerosi posti di controllo lungo le principali arterie stradali di Modica e Vittoria al fine di sottoporre ad accertamenti etilici i numerosi giovani che rincasavano dopo una serata in discoteca.

Sul versante ipparino è stato contestata la mancata applicazione del c.d. HCCP (Hazard Analysis and Critical Control Points), letteralmente «Analisi del Pericolo e Punto Critico di Controllo» ovvero del sistema che previene i pericoli di contaminazione alimentare, al titolare di un locale. Esso si basa sul monitoraggio dei punti della lavorazione degli alimenti in cui si prospetta un pericolo di contaminazione sia di natura biologica che chimica o fisica, con l’elevazione di una sanzione amministrativa pari a 2.000,00 euro.

Al titolare di un altro locale è stata, invece, contestata la mancata autorizzazione alla filodiffusione e all’ascolto della musica dal vivo; i militari hanno, quindi, accertato la presenza di oltre 100 avventori intenti a ballare in violazione delle prescrizioni imposte da quanto previsto dal Testo Unico delle Leggi di Pubblica Sicurezza, motivo per il quale il titolare del locale verrà segnalato all’Autorità di P.S. competente per i provvedimenti del caso.

Infine, nel corso dei controlli alla circolazione stradale lungo le SP 16 e 31 nonchè la Stradale per Scoglitti, sono state elevate 5 contravvenzioni al Codice della Strada con contestuale ritiro di 2 patenti di guida e denuncia di 3 persone per guida senza patente.

Sul versante della «Contea», invece, a cavallo tra sabato notte e domenica mattina, 5 pattuglie della locale Compagnia sono state impiegate a Modica nell’esecuzione di posti di controllo in Contrada Quartarella e lungo la SS 115. I militari, dotati tutti di apparato etilometro, hanno sottoposto ad alcooltest oltre 40 automobilisti che stavano rincasando dopo aver trascorso la nottata in alcune discoteche modicane. Al termine dei controlli, mirati alla prevenzione delle ‘stragi del sabato sera’, i Carabinieri hanno elevato 5 contravvenzioni al Codice della Strada a carico di alcuni automobilisti sorpresi alla guida delle loro autovetture privi delle previste cinture di sicurezza. 3 contravvenzioni sono state, invece, elevate per un utilizzo indebito del telefono cellulare. Sono state. Quindi, ritirate 2 patenti di guida ad altrettanti utenti della strada risultati positivi all’alcooltest il cui tasso alcoolemico era compreso tra 0.5 e 0.8 mg; evitata la denuncia, dovranno comunque pagare una pesante contravvenzione per guida i stato di ebbrezza.

I carabinieri hanno, altresì, deferito in stato di libertà un giovane sorpreso in possesso di un coltello a serramanico di genere vietato occultato nel vano porta oggetti sulla sua macchina.

Nel corso della serata, infine, 2 giovani sono stati sopresi in possesso di un modico quantitativo di hashish, motivo per cui verranno ora segnalati alla Prefettura di Ragusa quali assuntori di droga ai sensi dell’art. 75 del DPR 309/90.