Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Sabato 10 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 10:51 - Lettori online 1120
RAGUSA - 05/03/2013
Cronache - Sentenza in primo grado del Giudice monocratico sull’incidente del Dicembre 2006

Morte operaio frigomacello Spadola: condannato titolare

Un anno e 4 mesi con i benefici di legge. Assolta invece l’impresa Bulgarelli costruttrice dell’impianto dei nastri trasportatori delle carcasse degli animali

Il titolare del frigomacello Spadola è stato condannato ad un anno e 4 mesi di reclusione per omicidio colposo, ottenendo tuttavia i benefici di legge. Questa la sentenza emessa dal giudice monocratico presso il Tribunale di Ragusa, Andrea Reale, per la morte dell’operaio sciclitano Massimiliano Manfrè, 34 anni, deceduto nel dicembre del 2006 per essere stato schiacciato da un nastro meccanico che trasporta le carcasse di animali. Teatro della tragedia il frigomacello Spadola di contrada Mugno nella zona industriale. Il giudice ha anche condannato il titolare del frigomacello ad una provvisionale di 10 mila euro per ogni parte civile ed ha rinviato al giudice civile la quantificazione del risarcimento dei danni procurati.

E’ stato invece assolto con la formula più ampia il titolare della ditta Bulgarelli che aveva fornito gli impianti al frigomacello Spadola. Si tratta della sentenza di primo grado del processo e non appena le motivazioni saranno rese note è verosimile che le parti appelleranno la sentenza. I familiari della vittima si sono costituiti parte civile e sono stati difesi dagli avvocati Francesco Riccotti e Daniela Coria. Il pubblico ministero, Concetta Vindigni, aveva chiesto la condanna per i due imputati a 4 anni di reclusione ciascuno. I difensori degli imputati si sono invece espressi per l’assoluzione con formula ampia.