Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Giovedì 8 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 22:43 - Lettori online 801
RAGUSA - 18/01/2013
Cronache - Il bottino recuperato ammonta a 60mila euro

Ammettono i fatti i 3 ladri arrestati

I tre si erano impossessati di monili in oro e altri oggetti di valore Foto Corrierediragusa.it

Hanno ammesso i fatti i due messinesi e il romeno arrestati giovedì scorso dagli agenti della squadra mobile, che li avevano sorpresi in auto con la refurtiva rubata pochi minuti prima dall’abitazione del proprietario di una trattoria di Santa Maria del Focallo. Rosario Tamburello, 54 anni, Giovanni Aloisi, di 25, entrambi di Messina, e il romeno, Ion Plopis, 28 anni, tutti difesi dall’avvocato Pino Pitrolo, sono comparsi dinanzi al gip Elio Manenti per l’interrogatorio di garanzia. Tutti e tre hanno confessato il furto in abitazione. Il magistrato ha quindi lasciato in cella Tamburello, concedendo i domiciliari agli altri due.

Il terzetto si era impossessato di monili e altri oggetti di valore per circa 60mila euro. Gli investigatori avevano accertato che il romeno, rivelatosi il basista del colpo, era stato in passato alle dipendenze del gestore della trattoria, conoscendone quindi le abitudini. Tamburello, l’unico rimasto in cella, annovera invece precedenti per associazione mafiosa e reati contro il patrimonio. Le indagini della polizia proseguono per accertare eventuali, ulteriori responsabilità del terzetto in ordine ad altri furti avvenuti di recente nell’Ispicese.

LA CRONACA DEGLI ARRESTI
Due italiani e un romeno sono stati arrestati a Ispica da agenti della squadra mobile, che li hanno sorpresi in auto dopo che avevano svaligiato un´abitazione del proprietario di una trattoria del litorale di Santa Maria del Focallo.

I tre si erano impossessati di monili in oro e oggetti di valore per circa 60mila euro. Gli arrestati sono Rosario Tamburello,di 54 anni, Giovanni Aloisi , di 25, entrambi di Messina, e il romeno, Ion Plopis, di 28. Devono rispondere di furto aggravato in concorso. Gli investigatori hanno accertato che il romano aveva lavorato alle dipendenze del gestore della trattoria, dalla quale si era improvvidamente allontanato, e che sarebbe stato il basista del colpo.

Tamburello ha precedenti per associazione mafiosa, reati contro il patrimonio, ed è sottoposto in atto all´obbligo di presentazione alla polizia giudiziaria. I tre sono stati bloccati bordo di un´auto con la refurtiva e dopo l´arresto sono stati rinchiusi nel carcere di Modica. Accertamenti sono in corso per accertare la responsabilità dei tre in ordine ad altri furti avvenuti di recente nella zona. (Ansa)

Nella foto con la refurtiva da sx Aloisi, Tamburello e Plopis