Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Martedì 6 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 23:23 - Lettori online 1125
RAGUSA - 26/10/2012
Cronache - La vecchia truffa dello specchietto

Coniugi netini tentano di truffare un brigadiere!

I due sposini non si erano resi conto di aver "pescato" la vittima sbagliata

I carabinieri dell’Aliquota Radiomobile di Ragusa hanno denunciato a piede libero due sposini di Noto dediti alle truffe. Nel corso della mattina i due, verosimilmente giunti nel capoluogo ibleo per "guadagnarsi la giornata", atteso che sono entrambi disoccupati e noti alle forze di polizia per gli innumerevoli reati contro il patrimonio commessi negli anni, hanno inseguito e raggiunto un automobilista, accusandolo quindi di aver loro urtato lo specchietto retrovisore.

Ma i due truffatori hanno sbagliato a selezionare la loro vittima, "pescando" inconsapevolmente nientemeno che un Brigadiere dei Carabinieri, che, libero dal servizio per un periodo licenza, stava andando al supermercato a fare la spesa.
Il sottufficiale ha sin da subito capito la situazione, cercando di prendere tempo per permettere alla pattuglia più vicina di arrivare sul posto, ma i due sposini devono aver mangiato la foglia e han deciso di desistere e allontanarsi.

Poco dopo, individuato il nuovo «pollo da spennare», i due lo hanno seguito e segnalando con i fari abbaglianti, invitato ad accostare. Proprio in quel momento, purtroppo per loro, è arrivata una «gazzella» dell’Aliquota Radiomobile della Compagnia Carabinieri di Ragusa, che invitatili a identificarsi, li ha quindi accompagnati in caserma, dove, raccolte le testimonianze del Brigadiere e quelle del malcapitato pensionato ragusano che ha rischiato il raggiro, sono stati sottoposti ai rituali rilievi fotografici e dattiloscopici.

I due coniugi, G.A. e G.D., entrambi 27enni, sono stati segnalati per tentata truffa aggravata in concorso alla Procura della Repubblica di Ragusa e proposti per il rimpatrio con foglio di via obbligatorio con il divieto triennale di ritornare nel capoluogo Ibleo. Il fenomeno delle c.d. «truffe dello specchietto» è ormai diffuso su tutta la Penisola (e le Isole) sicché oggigiorno è difficile per i truffatori sbarcare il lunario, ma ci provano sempre e comunque. Per questo i Carabinieri di Ragusa invitano tutti i cittadini che negli ultimi giorni avessero causato «strani» incidenti stradali con la rottura di uno specchio retrovisore di una Fiat Punto grigia condotta da due coniugi, a recarsi presso il Comando Provinciale di Ragusa per rendere informazioni in merito.