Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Sabato 3 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 16:41 - Lettori online 732
RAGUSA - 21/10/2012
Cronache - Denunciato un albanese di 34 anni per truffa aggravata e falso ideologico

Esami per la patente con microfono ed auricolare

Il candidato indossava un paio di occhiali "truccati" per l’occasione. Il suo comportamento ha destato sospetto nei commissari d’esame

Voleva ad ogni costo conseguire la patente ma oltre ad essere stato escluso dagli esami è stato anche denunciato per truffa aggravata e falso ideologico. Protagonista della singolare vicenda un albanese di 34 anni che si è presentato regolarmente presso gli uffici della Motorizzazione per svolgere gli esami per la patente. Ha preso posto al suo banco ed ha cominciato a rispondere ai quiz. Gli assistenti tuttavia hanno notato che nel corso della prova l’uomo premeva con insistenza sull’orecchio e mostrava qualche segno di nervosismo.

Tutto sembrava comunque regolare ma quando un assistente si è avvicinato ed ha guardato con attenzione è emerso che gli occhiali che l’albanese indossava erano dotati di un apparecchio bluetooth. Ben celati infatti erano stati installati un microfono per parlare con l’esterno ed un auricolare collegato al sistema. Scoperto il trucco la scheda d’esame è stata subito ritirata; l’albanese aveva già risposto a 21 quiz su 40 e commesso tre errori. L’albanese è stato poi invitato ad accomodarsi in un’altra stanza dove c’erano gli agenti della Polizia Stradale. E’ stato accertato che l’albanese era stato presentato da una Agenzia automobilistica di Vittoria, il cui rappresentante si trovava nella stanza d’aspetto della Motorizzazione.

L’uomo è stato identificato ed ha dichiarato che aveva solo accomunato il cliente. La Polstrada ha tuttavia sequestrato i due telefoni, entrambi dotati di bluetooth, in possesso dell’agente. Le indagini chiariranno se gli occhiali dell’albanese quelli dell’agente sono stati in collegamento. Naturalmente la prova di esame è stata annullata, tutto il materiale è stato sequestrato e l’albanese denunciato. Per la patente dovrà ripassare.