Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Mercoledì 7 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 16:29 - Lettori online 838
RAGUSA - 11/10/2012
Cronache - I controlli sul territorio

In auto con coltelli e targhe rubate, fermati 3 pregiudicati

I tre fermati, pertanto, venivano condotti in ufficio al fine di effettuare ulteriori accertamenti sugli oggetti rinvenuti e di procedere nei loro confronti per porto abusivo di coltelli e per guida senza patente Foto Corrierediragusa.it

Nell’ambito dei servizi di controllo del territorio effettuati dalla polizia stradale di Ragusa nel territorio provinciale, sono stati fermati tre pregiudicati sulla Ragusa - Catania, mentre viaggiavano a bordo di un´auto in località Dicchiara.

Il conducente del mezzo, G.C., ragusano di 35 anni, pluripregiuducato, trovato alla guida dell’auto senza la patente, in quanto revocata, era una vecchia conoscenza degli agenti in quanto, nell’arco di tre anni, era stato già denunciato quattro volte per guida senza patente.

L´uomo si trovava in compagnia di altri due soggetti, P.S., vittoriese di 27 anni, e C.G, ragusano di 36 anni, anch’essi gravati da precedenti penali, i quali non erano in grado di dare spiegazioni plausibili sul luogo di destinazione e mostravano evidenti segni di nervosismo. Gli agenti procedevano alla perquisizione dell’auto, rinvenendo due coltelli e due targhe di autovetture.

I tre fermati, pertanto, venivano condotti in ufficio al fine di effettuare ulteriori accertamenti sugli oggetti rinvenuti e di procedere nei loro confronti per porto abusivo di coltelli e per guida senza patente a carico del conducente. I coltelli e l’auto venivano sottoposti a sequestro penale. Sulle targhe rinvenute sono in corso accertamenti.

Inoltre al bivio di Licodia, sulla cosiddetta "Ragusana", è stato fermato un comisano di 29 anni, che, sottoposto all’alcoltest, è risultato positivo, con un tasso alcolemico pari a 1.12, motivo per cui gli è stata ritirata la patente, sequestrato il mezzo e denunciato alla Procura di Caltagirone.