Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Domenica 27 Maggio 2018 - Aggiornato alle 16:24
RAGUSA - 14/08/2012
Cronache - I cani hanno tentato di azzannare l’uomo, riuscito a fuggire

Ciclista accerchiato dai randagi nella pineta di Randello

La scorsa settimana la Dog Professional ha catturato cinque cani ed alcune gabbie sono state attrezzate nella pineta

Se l’è cavata con molto spavento un ciclista ragusano che si era recato per una passeggiata in mountain bike nella pineta di Randello. G.I., 47 anni, stava pedalando nel bosco quando tre cani di grossa taglia lo hanno accerchiato ed hanno tentato di addentarlo. Il ciclista è ricorso alla sua buona preparazione fisica ed ha accelerato al massimo seminando uno alla volta i tre meticci.

Sembrava tutto finito e G.I. ha ripreso fiato ma al varco di uscita della pineta un altro randagio gli si è parato di fronte proprio nel tratto in salita che conduce al cancello. G.I. ha fatto valere ancora una volta le sue doti di scalatore ed è sfuggito anche a questo attacco. L’uomo ha denunciato i fatti anche per mettere in allarme i tanti visitatori della pineta, podisti, ciclisti, e semplici passeggiatori.

La scorsa settimana la Dog Professional ha catturato cinque cani ed alcune gabbie sono state attrezzate nella pineta. Antonio Tringali, presidente dell’Enpa Ragusa, rileva come l’attenzione sul fenomeno randagismo sia alta e richiama l’attenzione di tutti sulla necessità di segnalare subito presenze di randagi e cani isolati ai vigili urbani o alle guardie dell’Enpa.

L´assessore Ciccio Barone, informato dell´accaduto, ha intanto reso noto che l´amministrazione ha provveduto ad acquistare una gabbia recinto per la cattura dei cani. Si tratta di una gabbia di notevoli dimensioni proprio per la stazza degli animali che, dopo la cattura dei primi cinque, dovrebbero essere non più di dieci. La situazione, asicurano da palazzo dell´Aquila, è tenuta sotto controllo ma ai frequentatori della pineta viene consigliato di prendere le dovute precauzioni.