Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Lunedì 5 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 0:33 - Lettori online 1232
RAGUSA - 19/07/2012
Cronache - Manette per padre e figlio

Sequestro di persona e immigrazione: 2 arresti

Si tratta di Michele Di Bisceglie, 53 anni, e del figlio Antonio, di 20

Altri due arresti per lo sbarco di 51 immigrati di qualche giorno fa a Pozzallo. Michele Di Bisceglie, 53 anni, e il figlio Antonio, di 20, già noti alle forze dell´ordine, sono stati posti in stato di fermo ad Andria perché ritenuti complici dei 5 egiziani già arrestati per sequestro di persona a scopo di estorsione e violazione delle disposizioni di legge in materia di immigrazione.

I sette soggetti avrebbero organizzato, dietro pagamento di 4mila euro a clandestino, il viaggio della speranza con natanti di fortuna salpati dal porto di Rachid, in Egitto, con destinazione le coste pugliesi e iblee di 51 disperati di nazionalità egiziana e somala, favorendone l´ingresso clandestino nel territorio italiano.

Gli arrestati avrebbero poi condotto in un casolare di campagna i clandestini, per tenerli segregati fino a quando i parenti non avessero versato la somma pattuita per il viaggio della speranza. I segregati sarebbero altresì stati minacciati di morte. Questi ultimi due arresti sono stati effettuati dai Carabinieri di Bari in collaborazione con la Squadra mobile di Ragusa, diretta da Francesco Marino.