Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Martedì 6 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 18:26 - Lettori online 847
RAGUSA - 12/07/2012
Cronache - Incendi di colossali dimensioni in tutto il territorio ibleo

Provincia in fumo: lanci di acqua dei canadair per arginare le fiamme

Tutte le squadre dei Vigili del fuoco sono impegnate fra Vittoria, Comiso, Modica e Ragusa
Foto CorrierediRagusa.it

Un incendio di colossali dimensioni ai danni di macchia mediterranea e sterpaglie, per una estensione di centinaia di ettari, sta impegnando dalla scorsa notte squadre di vigili del fuoco e canadair per i lanci d’acqua dall’alto. La prima richiesta di intervento poco prima di mezzanotte è giunta per l’area della pineta dei pini d’Aleppo in territorio di Vittoria dove tuttora il canneto e sono presenti la squadra operative del distaccamento di Vittoria ed una squadra della Forestale. In questo momento si registra un mega incendio anche nei pressi di Canicarao a Comiso.

A notte fonda due squadre operative delle sede centrale sono intervenute in via Risorgimento a Ragusa, per poi essere dirottate in c.da Scassale-Lusia –Tabuna. Vista l’estensione del territorio interessato, sono intervenute a tutela degli insediamenti agricoli rurali, altre squadre della Forestale, la squadra operativa del distaccamento di Modica, e l’ultima squadra disponibile al Comando Provinciale. Durante la notte le squadre si sono posizionate a tutela degli insediamenti ed una squadra dei vigili del fuoco ha vigilato all’interno dello stabilimento Colacem, che si affaccia sulla vallata di c.da Lusia.

Dall’alba operano due Fire box del servizio aereo antincendio della regione Sicilia, a supporto delle squadre a terra, che sono tuttora sul posto. Dal Nucleo Elicotteri vigili del fuoco di Catania è partito l’AB 412 per operare lanci d’acqua sulla pineta dei pini d’Aleppo. Altre segnalazioni sono giunte per incendi in atto in c.da Mortilla. Sono state allertate le strutture Comunali per l’attuazione dei piani di emergenza connessi a questi eventi, e sono intervenute squadre di volontari mentre i Comuni hanno messo a disposizione le autobotti per i rifornimenti idrici. Non si è finora resa necessaria l’evacuazione delle zone interessate dalle fiamme e nessun danno si è registrato a persone.

A favorire i roghi, le altissime temperature di queste ore. Oltre agli incendi di cui abbiamo appena parlato, il caldo può causare anche altri seri problemi come malori o collassi. L’anticiclone Minosse è ormai giunto al suo culmine e quella di oggi è la giornata più calda in assoluto, con punte addirittura fino a 45 gradi al sole. Un’estate così calda non la si ricordava da almeno mezzo secolo. Si raccomanda quindi prudenza soprattutto per bambini e anziani ed evitare di uscire di casa nelle ore più calde, bevendo molta acqua e mangiando frutta e comunque alimenti leggeri. Un leggero abbassamento delle temperature dovrebbe aversi tra venerdì sera e sabato mattina.