Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Domenica 25 Febbraio 2018 - Aggiornato alle 13:10
RAGUSA - 06/07/2012
Cronache - La vittima era morosa col locatario del terreno, mandante della "spedizione punitiva"

Agguato a imprenditore per "convincerlo" a sloggiare

Quattro le persone arrestate

Era creditore di 14mila euro nei confronti del gestore di un´azienda agricola di Santa Croce, essendo il locatore del terreno. E per costringerlo a pagare, aveva assoldato due uomini, che dopo continue minacce durate diversi mesi e la richiesta reiterata di abbandonare il fondo, lo scorso 23 maggio avevano sparato per ritorsione alcuni colpi di pistola contro la vittima, scampata all´agguato rifugiandosi in casa.

La vicenda andava avanti da meno di un anno, ma le indagini operate dai carabinieri della stazione di Santa Croce coordinati dal comando provinciale, hanno portato l´altra notte all´arresto di Orazio Rollo, 62 anni; Michelangelo Petitto, 44 anni, ed Antonio Cilenti, 54 anni, tutti residenti a Comiso.

Arrestato nell´ambito della stessa operazione, anche Vincenzo Latino, 49enne comisano, per detenzione illegale di arma clandestina, ovvero la pistola usata probabilmente nell´agguato. Secondo la ricostruzione operata dai carabinieri, il Rollo avrebbe assoldato i due, pluripregiudicati, per costringere la vittima a pagare quanto dovuto.

Decisiva, in particolare per il rinvenimento dell´arma, la collaborazione dell´unità cinofila dei militari dell´Arma. Le indagini in ogni caso proseguono, per accertare motivazioni e responsabilità nella vicenda descritta. Presente il procuratore della Repubblica di Ragusa, Carmelo Petralia, che ha ribadito l´importanza dell´operazione assieme al comandante provinciale dei Carabinieri Salvo Gagliano.