Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Domenica 4 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 19:05 - Lettori online 1134
RAGUSA - 12/06/2012
Cronache - Presi di mira locali commerciali, private abitazioni e scuole

Impressionante raffica di furti e rapine in provincia

Indagano le forze dell’ordine

Impressionante raffica di furti e rapine in esercizi commerciali, private abitazioni e istituti scolastici di tutta la provincia di Ragusa in queste ultime ore. A Vittoria due ladri si sono introdotti in casa di un’anziana di 87 anni, l’hanno immobilizzata e hanno rovistato dappertutto, senza trovare contante o oggetti di valore. Se ne sono andati dopo aver liberato la donna. Ad Acate i malviventi sono penetrati nell’istituto «Volta» nel corso della notte, rubando 120 euro in contanti.

A Modica un altro furto in abitazione ai danni di un residente del centro storico, al quale sono stati sottratti monili d’oro e in computer. A Ragusa un malvivente solitario armato di taglierino è entrato in una tabaccheria di viale dei Platani e si è portato via biglietti gratta e vinci per un valore di oltre 2mila 500 euro e, tanto per gradire, qualche decina di euro in contante un pacchetto di «Marlboro». Infine a Scicli un giovane di Pozzallo è stato denunciato dai Carabinieri di Modica per la ricettazione di un telefonino di provenienza furtiva.

DUE SCASSI NEL GIRO DI POCHE ORE A POZZALLO
Due scassi nel giro di poche ore. Ieri, due persone si sono introdotte in una abitazione di via Calabria, mettendo a soqquadro l´abitazione di due anziani, i quali, al momento del furto, si trovavano presso la seconda casa, fuori città. Da fonti qualificate, pare che i due abbiano sottratto alla coppia dell´oro e qualche banconota. Non è escluso che i due abbiano usufruito della collaborazione di una terza persona, un «palo» che, da fuori dell´abitazione, avrebbe avvisato i due complici del possibile arivo del proprietario dell´abitazione. Il furto è avvenuto in pieno pomeriggio, dopo le 17. Al ritorno, i due coniugi, assieme alla figlia, non hanno potuto fare altro che constatare l´avvenuto furto e segnalarlo alle forze dell´ordine.

Un altro atto delinquenziale si è registrato in via Repubblica. In questo caso, i ladri hanno fatto man bassa a casa di due coniugi anziani, portandosi via 10 mila euro fra oro rovistato nei cassetti, gioielli e diverse banconote da cento euro che i due tenevano nascosti in qualche cassetto del comodino. Fatto assai eclatante, pare che i due coniugi fossero in casa nel momento del furto, come hanno testimoniato alcuni vicini di casa. I due coniugi pare dormissero al piano superiore, mentre i ladri «ripulivano» i cassetti al piano inferiore.
Torna, quindi, la paura in città. La gente del paese teme per la propria incolumità e vive le ore del mattino così come quelle della sera con grande paura. La serie di episodi che si ripete ciclicamente preoccupa e genera allarme. Con comprensibili ripercussioni psicologiche sull´intera comunità.

Continui e rigorosi sono i controlli delle forze dell’ordine. Chi nota auto o persone sospette, comunque, deve chiamare il 112.


forze dell´ordine impotenti...
12/06/2012 | 17.54.50
Giorgio

...forze dell´ordine impotenti: 1) sono troppo pochi sia polizia che carabinieri - 2) anche se i delinquenti vengono arrestati, vengono rimessi subito in libertà!
Mah chissà dove andremo a finire


troppa delinquenza
12/06/2012 | 16.15.32
Paolo

Troppa delinquenza, dove andremo a finire?