Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Sabato 10 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 23:05 - Lettori online 839
RAGUSA - 12/06/2008
Cronache - Ragusa - L’accoltellamento al cimitero comunale

Ha patteggiato 5 anni colui che aggredì un ragusano di 22 anni

Del complice Giovanni Virduzzo si occuperà un altro giudice Foto Corrierediragusa.it

Cinque anni di carcere per uno degli autori dell´accoltellamento dello scorso 7 dicembre nel piazzale antistante il cimitero comunale ai danni di un 22enne ragusano. Giorgio Scribano (nella foto), 23 anni, manovale, ha patteggiato la pena dinanzi al gup.

Scribano era accusato di tentato omicidio in concorso con lo sciclitano Giovanni Virduzzo, 25 anni, elettricista, ammanettato lo scorso febbraio e proclamatosi innocente. Per lui il gup ha rigettato la richiesta di patteggiamento e pertanto se ne occuperà un altro magistrato.

Giorgio Scribano si era trasferito fin dallo scorso gennaio in un paesino della Germania, dove intendeva stabilirsi con la fidanzata del posto. Aveva persino chiesto la cittadinanza tedesca. Ma da tempo la polizia lo teneva d´occhio, dopo averlo rintracciato con la collaborazione dell´Interpol. Scribano era tornato in Italia per sbrigare alcune faccende. Era stato bloccato all´arrivo a Messina, mentre scendeva dal traghetto.

Stando alle indagini, sarebbe stato Giorgio Scribano ad accoltellare per futili motivi il ragusano, mentre Virduzzo lo temeva fermo. Il violento episodio si verificò nel corso della notte. Il giovane, un operaio incensurato di Ragusa, che perdeva sangue in maniera copiosa, venne soccorso da un automobilista che lo accompagnò al pronto soccorso. La vittima, che presentava due gravi ferite da coltello all´addome e alla spalla, venne sottoposta ad operazione chirugica, perfettamente riuscita.

Il giovane riferì agli investigatori d´essere stato aggredito da Virduzzo e dal complice senza un motivo preciso. Il 22enne sarebbe anche potuto morire dissanguato, non fosse stato per il fortunoso arrivo di un automobilista che aveva notato il malcapitato a terra, soccorrendolo.

Giovanni Virduzzo