Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Sabato 3 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 11:08 - Lettori online 1147
RAGUSA - 15/02/2012
Cronache - I due immigrati stavano versando la somma contante di 2mila 900 euro

Spacciavano soldi falsi alle Poste: arrestati 2 tunisini

Entrambi sono stati rinchiusi nel carcere di Ragusa per il reato di spendita di banconote false

Spacciavano soldi falsi. Con questa accusa i carabinieri di Marina di Ragusa hanno arrestato in flagranza di reato due braccianti agricoli residenti a Santa Croce Camerina: Khadoum Ali, 35enne, pregiudicato e Dergala Sadok, 42enne, incensurato.

I due sono stati bloccati dai militari all’interno dell’ufficio postale di Marina di Ragusa, intenti a versare la somma contante di 2mila 900 euro per la ricarica di una carta Postepay. La consistente somma che stava per essere versata dai due tunisini era suddivisa in 15 banconote da cento e 28 banconote da 50, risultate false, in quanto riportanti il medesimo codice «plate number» (codice alfanumerico di 6 caratteri, rilevabile sul fronte della banconota, in posizione predeterminata per ciascun taglio. Ad esempio, sui 10 e 20 Euro si trova all’interno di una stella).

I militari hanno svolto un’articolata attività d’indagine, culminata in una serie di perquisizioni locali e personali, al fine di verificare la provenienza e l’eventuale disponibilità del contante contraffatto. Le banconote, di ottima fattura, sono state sequestrate e verranno successivamente trasmesse alla Banca d’Italia. I due immigrati sono stati rinchiusi nel carcere di Ragusa per il reato di spendita di banconote false.