Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Martedì 6 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 23:23 - Lettori online 1041
RAGUSA - 14/02/2008
Cronache - Ragusa - Due pregiudicati si erano allacciati ad un condominio

Rubavano acqua ed elettricità:
arrestati e scarcerati in 24 ore

Sottraevano acqua alla rete idrica comunale per il loro night club Foto Corrierediragusa.it

Arrestati e scarcerati in 24 ore nonostante i Carabinieri avessero accertato un allaccio abusivo del loro locale alla rete elettrica in danno di privati ed un altro allaccio abusivo alla rete idrica comunale.

In manette per furto aggravato e continuato erano finiti Giuseppe Seminara, 52 anni, imprenditore agricolo vittoriese residente a Ragusa, già noto per reati specifici, e il ragusano Carmelo Dimartino, 42 anni, barman, anch´egli pregiudicato. Entrambi sono stati processati per direttissima a e quindi rimessi in libertà dal giudice del tribunale del capoluogo, in virtù della trascorsa flagranza del reato.

Stando alle indagini dei militari, Seminara e Dimartino, gestori del night clun "Sottosopra", sito in via Archimede attiguo al palazzo "Cocim", si erano allacciati abusivamente alla rete elettrica del vicino condominio. I due avevano altresì creato un allaccio abusivo alla rete idrica, provocando un danno economico al comune.

La denuncia era partita da alcuni condomini che nell’ultimo periodo avevano visto levitare la bolletta della luce e, insospettiti, avevano fatto controllare l’impianto da un elettricista, che aveva cobfermato l’avvenuto allaccio da parte di ignoti alla rete elettrica.

Veniva quindi effettuato un attento sopralluogo dai militari che, al contempo, si accorgevano di una derivazione alla rete idrica comunale effettuata da Seminara e Dimartino, sorpresi ad armeggiare con tronchesi e cacciaviti sul quadro elettrico del locale condominiale attiguo a quello del night, nel tentativo di ripristinare gli allacci interrotti dai militari. I due sono già tornati liberi per la trascorsa flagranza.