Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Sabato 10 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 23:18 - Lettori online 446
RAGUSA - 01/01/2012
Cronache - Il primo dell’anno salutato dal bel tempo

Capodanno "col botto" in provincia, 3 feriti lievi

Due giovani sono dovuti ricorrerre al Pronto soccorso a Vittoria ed uno a Comiso per ustioni
Foto CorrierediRagusa.it

E’ stato un Capodanno all’insegna della tranquillità quello vissuto in provincia di Ragusa. Solo tre feriti lievi per effetto dei botti, a parte l´iincidente stradale che si è verificato a Vittoria. Le condizioni meteo sono state favorevoli anche se la notte è stata fredda con punte di due gradi nell’altopiano e di sei gradi lungo la costa.

Le forze dell’ordine hanno pattugliato le strade di maggiore traffico, Ragusa mare, Vittoria Scoglitti e Modica mare in particolare ma non sono stati rilevati incidenti di rilievo. Il piano generale di coordinamento disposto dalla Prefettura in sintonia con la Questura di Ragusa ha funzionato grazie alla presenza delle pattuglie dislocate nei punti strategici della viabilità provinciale.

In tre hanno invece pagato il loro tributo ai botti di fine anno. Due giovani a Vittoria sono dovuti ricorrere alle cure del Pronto soccorso. Uno in particolare ha avuto ustioni ad una mano ed il secondo invece ha subito menomazioni alle falangi. A Comiso un altro giovane ha subito il contraccolpo di una scacciacani per sparare un petardo.

Le piazze della provincia sono rimaste deserte perché non sono stati programmati, diversamente dagli altri anni, manifestazioni in piazza ed intrattenimenti musicali. L’unico appuntamento di rilevanza quello con Roy Paci e gli Aretuska tenutosi in un Palazama strapieno che ha riscosso il consenso delle fasce più giovani. Ha funzionato anche l’idea di dare appuntamento ai giovanissimi nei corridoi di un centro commerciale subito dopo l’arrivo del Capodanno. Il S. Silvestro dei ragusani comunque è stato vissuto, come preventivato ed annunciato da tradizione e crisi, in famiglia per poi concludersi fino alle prime ore del giorno nei vari locali, resort, discoteche lungo la fascia costiera.

Molto gettonate le ville e gli alberghi dell’altopiano dove sono stati organizzati cenoni e balli. Il costo di un cenone ha variato dai 70 ai 150 euro ma le prenotazioni hanno subito un calo rispetto agli altri anni, almeno del 20 per cento.


botti di capodanno,il modo piu´ s*******o per buttare via i soldi e forse anche la vita
02/01/2012 | 12.14.17
salvatore

diceva Franco Battiato l´uomo è l´animale piu´ s*******o che c´è.mai termine preciso è appropriato per i botti di fine anno.ecco uno dei modi piu´ stupidi per buttare via soldi e talvolta dita occhi mani o la vita addirittura.ci vorrebbe un medico di spirito che vedendosi arrivare al pronto soccorso una s*******a vittima lo accogliesse con un sorriso,una coppa di spumante ed un ben augurante Auguri|