Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Venerdì 2 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 16:28 - Lettori online 1163
RAGUSA - 03/11/2011
Cronache - Riunione in Questura per predisporre un piano di servizi dopo la chiusura della stazione CC

"Vigilanza dinamica" a Frigintini per controllo territorio

Previsto anche un vigile urbano ogni giorno ed un camper della Polizia una volta alla settimana per la presentazione di denunce ed ottenere certificazioni varie

Riunione operativa per i servizi di vigilanza nella frazione di Frigintini. La riunione convocata dal questore Filippo Barboso segue gli incontri avuti in sede di comitato per l’ordine e la sicurezza pubblica in cui è stato discusso come ovviare alla chiusura della caserma dei carabinieri della frazione dallo scorso lunedì.

Alla riunione hanno partecipato i responsabili dell’ordine pubblico in rappresentanza dei carabinieri, della Guardia di Finanza, dei Vigili Urbani di Modica, della polizia provinciale. Vigilanza dinamica è la filosofia che sarà adottata per il controllo del territorio della frazione. E’ stato concordato un piano operativo che prevede una unità dei vigili urbani presente in modo fisso nella frazione. Questa unità, così come disposto dal sindaco, sarà spostata dal servizio nel piazzale del tribunale ed assegnata alla frazione dal lunedì al venerdì.

La polizia stradale, le volanti del commissariato, i Carabinieri, la polizia provinciale, la Guardia di Finanza, attueranno a loro volta, secondo un piano concordato, un servizio in varie ore del giorno e della notte nell’ambito del territorio della frazione per prevenire fenomeni malavitosi e tutelare la sicurezza dei residenti. La Polizia inoltre garantirà un giorno alla settimana la presenza di un camper attrezzato per il disbrigo di pratiche amministrative come certificazioni e denunce.

Il consigliere comunale dei Popolari, Salvatore Cannata, da parte sua ha chiesto al sindaco una stazione distaccata dei Vigili urbani nei locali della delegazione e l’istituzione del Vigile di quartiere per l’intera giornata perché, a parere del consigliere Cannata, «Non può essere condivisa la direttiva del sindaco, perché priva di efficacia, per la perlustrazione e pattugliamento con automezzi o con servizi di vigilanza, casuali, che interessano poche ore di alcuni giorni della settimana».