Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Mercoledì 7 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 16:29 - Lettori online 1410
RAGUSA - 03/11/2011
Cronache - Sott’accusa la discarica di Ragusa, s’è rischiata la tragedia

Pilastro di ferro sfiora un operaio a Cava dei modicani

Italia dei valori: «L’inefficienza regna sovrana. Che fine hanno fatto le nostre denunce in Procura e le indagini della Guardia di finanza?

Un pilastro di ferro sfiora l’operaio che s’apprestava a chiudere il cancello a mano. E’ successo presso la discarica di Cava dei modicani (foto) a Ragusa. La denuncia è di Italia dei valori, che parla di un grave rischio incidente mortale a causa del malfunzionamento dell’apertura e chiusura automatca.

I lavoratori hanno ripetutamente denunciato la mancata manutenzione ordinaria e straordinaria in tutti gli impianti della discarica. «I lavoratori che abbiamo incontrato- scrive Idv- ci hanno evidenziato che: non funziona da anni l’impianto elettrico ed ogni giorno gli operatori devono entrare nella cabina ad alto voltaggio per ripristinare la corrente; tutta una serie di attrezzature pagate dalla collettività sono messe da parte e non utilizzate; illuminazione esterna non funzionante; impianto di videosorveglianza non funzionante; il bilico della pesatura non funzionante; ci chiediamo, come si emettono le fatture senza un reale riscontro? Quanti sono realmente i kg conferiti? I lavoratori non vengono muniti del vestiario idoneo e devono arrangiarsi con propri indumenti».

Giovanni Iacono, consigliere provinciale che spesso si è occupato della discarica così ha commentatocommenta: «Appare ovvio che in questi anni la classe politica dominante ha fallito. Ha fallito nella raccolta differenziata, ha fallito nella gestione dei rifiuti e delle discariche. A Cava dei modicani non funziona la gestione dell’impianto, non funzionano i controlli e in questi anni, di contro, all’ATO hanno fatto tante assunzioni clientelari !!! E’ legittimo chiedersi che fine hanno fatto le denunce dei lavoratori all’Ispettorato del lavoro? Vorremmo capire che fine ha fatto l’indagine della Guardia di Finanza? La Procura della Repubblica di Ragusa ha letto le prevedibili informative della Guardia di Finanza? Ha ritenuto di archiviarle come è stata «archiviata» la ricca documentazione che i gruppi consiliari alla Provincia e al Comune di Ragusa di Italia dei Valori avevano qualche anno fa inviato alla Procura della Repubblica di Ragusa? Una documentazione corredata da quasi 500 foto, scattate in periodi ed anni diversi, sui danni ambientali. Documentazione che la Procura ritenne di «archiviare»! Domani «archivieremo» anche i possibili incidenti?»