Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Domenica 11 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 23:05 - Lettori online 483
RAGUSA - 27/10/2011
Cronache - La soffiata alla Guardia di finanza è arrivata dalle associazioni di categoria

Compro oro usato: denunciati un gioielliere di Ragusa e un catanese

Il boom dei prezzi fa proliferare l’apertura di negozi di «compro oro» e anche attività illecite che la Finanza ha subito stroncato
Foto CorrierediRagusa.it

Compro oro e non solo! Prima o poi la Guardia di finanza doveva metterci il naso. E scoprire che una nota gioielleria ubicata in pieno centro a Ragusa non si faceva scrupoli a esercitare anche l’attività di riciclaggio, usura e ricettazione di oro e preziosi di provenienza furtiva. Malaffare sicuramente incrementato dai prezzi alle stelle dell’oro in questo momento di crisi. Infatti, negli ultimi tempi, non c’è quartiere dove non spuntano con facilità negozi dei «compro oro usato».

A mettere i finanzieri sulle tracce di tale attività e di un soggetto catanese, sconosciuto al fisco, che opera nel centro etneo, le associazioni di categoria che hanno esplicitamente chiesto l’intervento delle «fiamme gialle» dopo avere notato qualcosa di strano oltre alla normale compravendita di preziosi.

Controlli fruttuosi che hanno portato al sequestro di mezzo chilo circa di oggetti di oro di dubbia provenienza e di 25 mila euro, ritenuto provento dell’illecita attività. Guardando meglio fra le carte e facendo riscontri con i computers, i finanzieri hanno anche verificato la presenza di grosse irregolarità nella tenuta del registro e delle operazioni giornaliere. In particolare, il commerciante avrebbe omesso di registrare molte operazioni di acquisto dei monili in oro ed argento.

Durante gli accertamenti effettuati nei confronti dell’esercizio commerciale, i finanzieri hanno anche accertato alcune irregolarità nella tenuta del registro e delle operazioni giornaliere. In particolare, il commerciante avrebbe omesso di registrare molte operazioni di acquisto dei monili in oro ed argento. Il commerciante ragusano e il soggetto catanese sono stati denunciati a piede libero alla Procura della Repubblica di Ragusa per i reati di ricettazione.