Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Mercoledì 7 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 22:43 - Lettori online 876
RAGUSA - 31/01/2008
Cronache - Ragusa - Arrestati un ragusano e un albanese già noti ai Carabinieri

Rubano blocchi di pietra pregiata: due ladri in manette

Il valore della merce si aggirava sui 5mila euro Foto Corrierediragusa.it

Si erano portati via due blocchi di pietra pregiata levigata del peso complessivo di mezzo quintale e del valore di 5mila euro. I due ladri, ammanettati dai Carabinieri, li avevano staccati, assieme ad un cancello lasciato sul posto, dall´antico portale di uno stabile di proprietà comunale nei pressi del cimitero (nella foto).

In manette per furto aggravato in concorso e ricettazione sono finiti il ragusano Amedeo Scatà, 20 anni, e l´albanese 18enne Erjon Cela, entrambi già noti per reati specifici.

Il furto era stato perpetrato ieri sera e i militari avevano successivamente bloccato i due mentre fuggivano via a bordo di una Peugeot 106 dov´erano stati caricati i due blocchi. L´auto, in precedenza rubata dal convento delle suore del Sacro Cuore (peraltro già "visitato" dai ladri poche ore prima) è stata già riconsegnata alle sorelle.

I due ladri, rinchiusi nel carcere di Ragusa a disposizione dell’Autorità Giudiziaria, sono stati acciuffati in flagranza di reato nell´ambito dei servizi di controllo periodicamente predisposti dal tenente colonnello Nicodemo Macrì.

Amedeo Scatà Erjon Cela