Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Domenica 4 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 11:29 - Lettori online 771
RAGUSA - 04/09/2011
Cronache - I tre collaboratori scolastici sono dovuti ricorrere ai controlli medici

Protestano da una settimana, precari finiscono in ospedale

Pietro Aprile, Vincenzo Figura e Giuseppe Agosta tuttavia non demordono e vogliono continuare

La protesta finisce in ospedale ma Pietro Aprile, Vincenzo Figura e Giuseppe Agosta non intendono mollare per rivendicare il loro diritto ad un poisto di lavoro. I tre ausiliari della scuola, che da una settimana inscenano la loro protesta per la mancata assunzione davanti agli uffici del Csa a Ragusa, sono stati portati oggi in ospedale dopo avere passato la sesta notte in macchina in via Giordano Bruno. Stavano male e sono stati convinti a sottoporsi ad accertamenti.

"Adesso va meglio - dice dall´ospedale Pietro Aprile, cardiopatico di 45 anni e 2 figli a carico - I medici ci hanno fatto dei prelievi e iniettato delle flebo. Staremo in osservazione ancora per un pò, non appena saremo dimessi torneremo al presidio per continuare la protesta".

La protesta rischia di diffondersi in modo clamoroso in tutta la scuola iblea e siciliana in genere non appena i tagli agli organici e le mancate assunzioni saranno palpabili. I sindacati sono sul piede di guerra e per questa settimana hanno in programma incontri con i lavoratori; i margini di manovra restano tuttavia molto ristretti.

I dirigenti degli uffici scolastici provinciali hanno dei tetti che non possono sfondare; la quota del numero degli alunni entro la quale viene assegnata ol personale scolastico a tutti i livelli è stata innalzata ed i tagli sono conseguenti, dai dirigenti scolastici, ai docenti, al personale Ata. Si chiama riforma Gelmini.