Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Domenica 4 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 17:00 - Lettori online 1485
RAGUSA - 26/08/2011
Cronache - Incastrato da un incidente stradale

Romeno ricercato internazionale arrestato per caso

Intensificati i controlli negli ultimi tre giorni da parte della polizia stradale Foto Corrierediragusa.it

Intensificati i controlli negli ultimi tre giorni da parte della polizia stradale di Ragusa. Sei persone sono state trovate positive all´alcoltest e un romeno di 43 anni Petras Ovidiu (foto), è stato arrestato perchè destinatario di un provvedimento di arresto internazionale per furto aggravato commesso in Romania. Ad incastrare l´uomo un indagine avviata dalla Polstrada su un incidente stradale avvenuto nei giorni scorsi. Il romeno risultava tra i testimoni che avevano assistito all´accaduto.

Alcuni sospetti hanno indotto la polizia stradale ad avviare accertamenti più approfonditi e attraverso la banca dati è emerso che l´uomo era destinatario di un provvedimento di arresto internazionale. Per lui si sono aperte le porte del carcere di Ragusa. Alcune denunce sono scattate per il superamento dei limiti dell´alcol test effettuato nell´ultimo week end nelle strade del litorale ibleo. A Marina di Ragusa due ragusani di 31 e 30 anni sono stati denunciati, con il ritiro della patente e il sequestro dei mezzi. Denunciato anche un catanese di 30 anni.

L´uomo è stato trovato positivo all´alcol test e si è rifiutato di effettuare il test sull’uso di sostanze stupefacenti. Per lui la denuncia è scattata anche per non aver osservato un provvedimento del Questore di Ragusa che imponeva il divieto di ritorno a Ragusa. Controlli anche nel centro di Ragusa dove sono stati denunciati due ragusani di 20 anni e un comisano di 32 per il superamento del tasso alcolemico. I controlli continueranno anche nelle prossime settimane.