Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Venerdì 9 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 11:06 - Lettori online 1311
RAGUSA - 24/08/2011
Cronache - La sezione volanti li aveva colti in flagranza di reato

Condannati a quattro mesi i fratelli ladri Licciardino

Stavano scardinano la porta d’ingresso di una casa tra le vie Sanzio e Antonello da Messina

Processati e condannati per direttissima i due topi d’appartamento presi ieri dalla sezione volanti di Ragusa mentre cercavano di svaligiare l’appartamento di un edificio del centro storico, tra le vie Raffaello Sanzio e Antonello da Messina. Con una sbarra di ferro, stavano provando a forzare il portone della casa.

Gli arrestati sono i fratelli Alessandro e Massimo Licciardino, di 20 e 24 anni. Accusati di tentato furto, sono stati già processati per direttissima, come accennato, e condannati a quattro mesi di reclusione e al pagamento di 200 euro di multa. I due giovani sono stati ammessi agli arresti domiciliari.

La vicenda era cominciata in piena notte, alle 2.20 del mattino: la volante transitava per via Raffaello Sanzio e aveva notato i due fratelli, che già conosceva. A far sorgere forti sospetti era stata la presenza di una sbarra di ferro che uno dei due aveva in mano. Gli agenti, avvicinandosi quindi a piedi, avevano trovato i due ladri intenti a cercare di scardinare il portone della casa. I fratelli Licciardino avevano provato a scappare, ma dopo un centinaio di metri erano stati bloccati e arrestati.