Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Giovedì 8 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 10:52 - Lettori online 787
RAGUSA - 10/08/2011
Cronache - Controlli dei Carabinieri e della Polizia municipale

Ladri di biciclette a Marina di Ragusa, 2 denunce

Servizi di controllo anche a Punta Braccetto

I Carabinieri di Marina di Ragusa e personale di Pronto Intervento del Corpo di Polizia Municipale hanno individuato e successivamente denunciato alla Procura della Repubblica del Tribunale di Ragusa due immigrati di nazionalità tunisina per ricettazione di biciclette.

A seguito di alcune telefonate di cittadini che segnalavano la presenza di due immigrati che, con fare molto sospetto, si aggiravano nel quadrilatero compreso tra le vie Amalfi, Pescara e Benedetto Brin, prima, e in via Vietri (località «Gesuiti) dopo, i Militari dell’Arma e i Vigili Urbani del locale distaccamento prontamente iniziavano le ricerche.

All’incrocio del lungomare Bisani con via Egadi la pattuglia di polizia municipale incrociava un’autovettura Fiat Punto, condotta da un immigrato, con il cofano posteriore aperto trasportante due biciclette che immediatamente veniva bloccata. Subito dopo interveniva una pattuglia dei Carabinieri. Il conducente e il passeggero trasportato venivano accompagnati nella sede della stazione Carabinieri di Marina di Ragusa per l’espletamento degli atti di rito.

I due magrebini (Z.Y., tunisino di 35 anni, residente a Ragusa e T. A., tunisino di 25 anni residente a Ragusa) che non hanno saputo fornire spiegazioni credibili e convincenti in ordine alla proprietà delle biciclette trasportate nel cofano dell’autovettura sono stati denunciati, come detto, a piede libero, all´autorità giudiziaria.

CONTROLLI ANCHE A PUNTA BRACCETTO
Mirati controlli di polizia stradale sono stati effettuati congiuntamente nella giornata di venerdì sera in località Punta Braccetto da Militari della Stazione di Santa Croce Camerina, dell’Aliquota Radiomobile della Compagnia di Ragusa e da agenti del Comando di Polizia Municipale di Ragusa.

Una particolare attenzione è stata rivolta alle condotte di guida pericolose e inosservanti di elementari norme di comportamento (velocità, mano da tenere, sorpasso, uso del cellulare e, per i ciclomotori e motocicli, corretto uso del caso).

Sono stati identificate complessivamente n° 52 persone di cui 8 sottoposte ai test alcolemici, ed elevati n° 24 verbali per violazioni al CdS, decurtando complessivamente 90 punti sulle patenti di guida dei trasgressori; sono stati sottoposti a sequestro amministrativo 5 veicoli per la mancanza di copertura assicurativa; due patenti e 8 carte di circolazione sono state ritirate e 3 ciclomotori sono stati sottoposti a fermo amministrativo per 60 gg. in quanto i conducenti erano sprovvisti di casco protettivo.