Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Domenica 4 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 16:41 - Lettori online 258
RAGUSA - 09/06/2011
Cronache - La vittima è Graziella Libro, originaria di Ragusa ma residente a Lucca

Sta meglio il ragazzo che ha perso la madre in un incidente

Il tredicenne è stato condotto in ambulanza al «Civile», dove si trova ricoverato in rianimazione. Le sue condizioni cliniche non destano particolari preoccupazioni
Foto CorrierediRagusa.it

Si chiama Graziella Libro la donna di 41 anni morta ieri, poco dopo mezzogiorno, in uno scontro frontale auto – camion verificatosi lungo la strada statale 514 Ragusa – Catania, a tre chilometri dal capoluogo ibleo (foto TUTTI I DIRITTI RISERVATI - RIPRODUZIONE VIETATA). La donna, morta sul colpo a seguito del terribile impatto, era al volante di una Wolkswagen Polo sulla quale viaggiava anche il figlio tredicenne, rimasto ferito. Il ragazzo è stato condotto in ambulanza al «Civile», dove si trova ricoverato in prognosi riservata nel reparto di rianimazione. Le sue condizioni cliniche non destano particolari preoccupazioni e sono migliorate nelle ultime ore.

La donna era di Ragusa, ma risiedeva a Lucca con il marito, un carabiniere di origini toscane. La vittima dell´incidente pare si trovasse a Ragusa con il figlio per trascorrere qualche giorno con la famiglia.

I vigili del fuoco hanno dovuto lavorare parecchio per liberare il giovane dal groviglio di lamiere contorte. Non altrettanto fortunata la madre. Il conducente dell’autocarro, un trentasettenne di Catania, se l’è cavata con lievi escoriazioni. L’uomo, in stato di shock, è stato anch’egli condotto in ospedale. Lo scontro fatale si è verificato all’altezza del vecchio incrocio per Comiso, in contrada Fontana delle anime del purgatorio.

I rilievi sono stati effettuati dalla Polstrada, che ha chiuso l’arteria al transito veicolare dal Km 0 al Km 3 per oltre un paio d’ore. I due mezzi coinvolti nell’incidente sono stati, come da prassi, posti sotto sequestro. Ancora da accertare la dinamica dell’incidente mortale, ma pare che uno dei due mezzi abbia invaso la corsia opposta. L’auto condotta dalla donna era diretta a Ragusa, mentre l’autocarro viaggiava in direzione Catania.