Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Mercoledì 7 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 9:49 - Lettori online 1021
RAGUSA - 19/04/2011
Cronache - Ragusa: una volante della Polizia ha sventato l’ennesimo colpo ed ha arrestato il terzetto

Ladre rom con bebè in braccio svaligiano appartamenti

Una delle ragazze è minorenne ed è stata avviata in un centro specializzato di Caltanissetta
Foto CorrierediRagusa.it

Svaligiavano appartamenti portandosi il bebé in braccio. Tre ragazze rom non si facevano scrupolo di visitare le abitazioni di Ragusa portandosi appresso il pargolo, al fine di passare inosservate. Come nel famoso cartone giapponese degli anni 80 «Occhi di Gatto», le tre giovani rom, una delle quali minorenne, perlustravano le case da alleggerire di oggetti preziosi e monili.

Appena gli inquilini si allontanavano, il terzetto di ladre entrava in azione. La minorenne con in braccio il neonato faceva da palo, mentre le altre due forzavano le serrature delle porte d’ingresso. In pochi minuti le tre ladre si dileguavano con la refurtiva. Ma le mosse delle rom non erano passate inosservate e forse proprio la presenza del neonato, che talvolta piangeva, aveva contribuito ad attirare l’attenzione, invece di farle passare inosservate, com’era nelle loro intenzioni.

La sezione volanti diretta dal comandante Paolo Arena, in base alle descrizioni fornite dalle vittime dei furti, ha individuato le ladre, colte in flagranza mentre stavano per svaligiare l’ennesimo appartamento. Le ladre avevano tentato invano di sbarazzarsi degli arnesi da scasso. La minore è stata condotta in un centro specializzato di Caltanissetta, mentre la ragazza madre è stata affidata alla comunità di don Beniamino Sacco a Vittoria. La terza ladra è finita invece in carcere.