Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Lunedì 5 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 15:35 - Lettori online 779
RAGUSA - 09/04/2011
Cronache - Ragusa: denunciati due catanesi in trasferta dalla Polstrada

Indumenti usati presi in beneficenza e rivenduti Catania

Il furgone strapieno di vestiti e scarpe usati raccolti a Ragusa per beneficenza, fermato dalla Polizia stradale mentre partiva per Catania
Foto CorrierediRagusa.it

Raccolgono vestiti e accessori usati per una fantomatica associazione solidale, facendo leva sul buon cuore dei residenti di Ragusa, ma in realtà avevano intenzione di rivendere i capi d’abbigliamento al mercatino di Catania per lucrarci sopra. Lo stratagemma di due catanesi di 30 e 31 anni è stato subito scoperto dagli agenti della Polstrada, che li hanno denunciati alla Procura di Ragusa per truffa aggravata e abuso della credulità popolare.

Erano già state centinaia le famiglie ragusane che avevano donato vestiti usati per solidarietà, nella giornata di raccolta organizzata ieri, e i due truffatori vi avevano riempito un furgone. Proprio alla guida del mezzo stracarico di capi di vestiario usati, scarpe e altri accessori, la coppia di catanesi è stata bloccata dagli agenti della Polstrada nell’ambito di un normale controllo.

I due truffatori, non essendo in possesso di nessuna documentazione di trasporto, hanno alla fine confessato il raggiro, dichiarando d’aver organizzato la finta raccolta di beneficenza lasciando dei volantini in vari condomini di Ragusa. Una seconda giornata di raccolta era già stata organizzata per martedì prossimo.

Uno dei due truffatori, recidivo, era già noto alle forze dell’ordine, essendo già stato denunciato otto anni fa per gli stessi reati. I capi d’abbigliamento usati acquisiti dai due truffatori con l’inganno sono stati donati a vari enti di beneficenza realmente operanti sul territorio.