Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Domenica 4 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 16:41 - Lettori online 716
RAGUSA - 08/04/2011
Cronache - Ragusa: la tragica fine del pensionato di 80 anni

Serafino Chessari il 6° morto per incidente strdale del 2011

Sono stati gli agenti della Polizia municipale, intervenuti con due pattuglie, ad effettuare i rilievi di legge
Foto CorrierediRagusa.it

È stato probabilmente a causa di un malore che Serafino Chessari (nel riquadro della foto del luogo dell´incidente mortale), 80 anni, ha perso il controllo del ciclomotore Piaggio su cui viaggiava ed è stramazzato al suolo, battendo la testa contro il bordo del marciapiede. L´anziano è stato trovato privo di vita all´altezza di una semicurva a destra, poco dopo le 14 di ieri, in via Addolorata. Lo scooter era pochi metri più avanti.

Sono stati gli agenti della Polizia municipale, intervenuti con due pattuglie, ad effettuare i rilievi di legge. I vigili hanno potuto solo constatare che l´uomo, «dopo aver perso il controllo del veicolo, era giacente a terra». Dai primi accertamenti, che, comunque, attendono di trovare conferma definitiva, pare che Chessari abbia avuto un malore mentre stava dirigendosi verso il centro della città.

Per poter effettuare tutti i rilievi, la Polizia municipale ha chiuso al traffico via Addolorata nel tratto interessato dall´incidente, ossia tra la Rotonda di via Roma e il cimitero centrale. Per raggiungere la zona del cimitero, è stato necessario effettuare il lungo giro di corso Italia e corso Mazzini ed arrivarci da via Monelli.

L´arteria è stata riaperta dopo circa due ore, dopo che il medico in servizio sull´ambulanza del 118 aveva accertato che l´uomo era deceduto ed il ciclomotore rimosso. Il corpo del povero pensionato è stato trasferito nella camera mortuaria dell´ Arezzo, dove il medico legale dell´Asp ha effettuato l´ispezione cadaverica.

Al termine di tutte le operazioni, la Procura ha disposto la restituzione della salma ai familiari per i funerali e la tumulazione.
Con l´incidente di ieri, sale a sei il numero dei morti in provincia dall´inizio dell´anno. (Gazzetta del Sud)