Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Sabato 10 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 10:51 - Lettori online 1066
RAGUSA - 15/03/2011
Cronache - Ragusa: ennesimo presunto caso di malasanità

Tutto pieno al Civile, anziano muore in viaggio per Modica

I familiari dell’uomo si sono consultati con i loro avvocati e hanno deciso di sporgere denuncia alla Procura della Repubblica di Ragusa, affinché siano accertate le eventuali responsabilità del personale medico dell’Ompa di Ibla Foto Corrierediragusa.it

Se dovesse essere confermata in tutti i passaggi, avrebbe davvero dell´incredibile e dello scandaloso l´ennesimo, presunto caso di malasanità in provincia che stavolta ha visto morire un uomo di Scicli, G.C., 79 anni,costretto a peregrinare da un ospedale ad un altro fino a morire per l´infarto acuto in corso. Ora i parenti e la figlia in particolare che ha vissuto tutta la vicenda, chiedono conto e ragione.

L’uomo era stato ricoverato nella divisione di Oncologia dell’Ospedale Maria Paternò Arezzo per altre patologie quando ha all´improvviso accusato un malessere. I medici avevano disposto, immediatamente, il trasferimento del paziente nel reparto di Cardiologia, perchè i sintomi erano chiaramente quelli dell’infarto. Accertato che si trattava, per l’esattezza, di un infarto acuto in corso, saltava lo scandaloso paradosso: nella divisione specializzata non c´erano posti letto disponibili, per cui i medici di Cardiologia decidevano di riportare l´anziano in Oncologia.

Alla fine, senza neanche la disponibilità di un ambulanza con medico a bordo, è stata la stessa figlia a portare il padre con la propria auto all’Ospedale Maggiore di Modica. I medici, poco dopo l’arrivo del paziente, non hanno potuto fare altro che constatarne il decesso a causa dell´infarto acuto in corso. A questo punto i familiari dell’uomo si sono consultati con i loro avvocati e hanno deciso di sporgere denuncia alla Procura della Repubblica di Ragusa, affinché siano accertate le eventuali responsabilità del personale medico dell’Ompa di Ibla. Questa sarebbe la sanità in provincia, a meno che la procura non faccia chiarezza sui vari passaggi che hanno portato al decesso dell´anziano di Scicli.