Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Domenica 11 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 23:05 - Lettori online 543
RAGUSA - 24/02/2011
Cronache - Ragusa: come nella migliore tradizione cinematografica tra guardie e ladri

Scippa vecchietta e fugge sui tetti. Albanese arrestato

L’immigrato è accusato di furto con strappo. L’anziana sta bene e la borsa le è stata restituita
Foto CorrierediRagusa.it

Un rocambolesco inseguimento tra i tetti nel buio della sera conclusosi con l’arresto di un agile ventenne albanese che poco prima aveva scippato della borsa un’anziana di 70 anni in via Dante. Quella di ieri è stata una serata movimentata per gli agenti della sezione volanti. Lo scippo si è praticamente consumato sotto i loro occhi, mentre erano in servizio di controllo. Dopo aver strattonato l’anziana, il ladro è fuggito con la borsa, inseguito dal poliziotto. L’altro agente ha invece soccorso la vittima, dolorante sul marciapiede. L’albanese di è infilato nell’appartamento della sorella, al terzo piano di un palazzo.

All’agente ha aperto la donna, che si mostrava reticente sull’identità dell’uomo che le era entrato in casa, ritenendo che si trattasse del fratello, ma di non averlo visto in faccia perché era sotto la doccia. Il poliziotto, capendo che la donna stava trattenendolo per far guadagnare tempo allo scippatore, si è diretto verso la cucina, dove ha notato la reticella divelta di una finestra che dava sui tetti. L’agente vi si è infilato dentro, sbucando sul tetto del palazzo, dal quale ha visto il ladro allontanarsi. Come nella migliore tradizione tra guardia e ladri, l’inseguimento sulle tegole, a tratti anche pericoloso, si è protratto per un paio di minuti. Alla fine, per l’albanese Martin Scheshtari (nella foto), clandestino, sono scattate le manette per scippo con strappo.

La borsa è stata recuperata dall’appartamento in cui il ladro l’aveva lasciata e restituita alla vittima, che portata al pronto soccorso del Civile, è stata subito dimessa con una prognosi di dieci giorni per le leggere contusioni riportate. I particolari dell’arresto sono stati resi noti stamani in questura dal dirigente della sezione volanti Paolo Arena.