Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Venerdì 9 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 23:37 - Lettori online 584
RAGUSA - 21/02/2011
Cronache - Ragusa: l’edificio, in parte inagibile, resta chiuso per l’intera settimana

Danni per 50 mila euro alla scuola media "Quasimodo"

Il sindaco Dipasquale: "Quanto accaduto è vergognoso" Foto Corrierediragusa.it

Ammontano a circa 50 mila euro i danni causati dall´incendio doloso dell´altra sera alla scuola media "Quasimodo" di via Ettore Fieramosca. La scuola è in gran parte inagibile. Lo comunica l´Amministrazione comunale, la quale precisa che la scuola riaprirà lunedì prossimo, a seguito degli esiti dei sopralluoghi. Alla media «Quasimodo» le fiamme sono state appiccate verso le 20.30 di sabato sera ed hanno costretto i vigili del fuoco a lavorare per oltre tre ore per riportare la situazione alla normalità. Si tratta sicuramente di un gesto vandalico visto che sono stati notati segni di effrazione.

I vandali sono penetrati nei locali dell´istituto scolastico attraverso la scala antincendio e, una volta dentro, hanno appiccato un incendio nella hall della scuola. L´allarme è scattato quasi subito. I vigili del fuoco si sono precipitati nell´istituto scolastico e con loro anche la volante della Questura. Subito dopo sono arrivati anche gli agenti della Polizia municipale. I vigili hanno splancato tutte le aperture dell’edificio per far sì che il denso fumo che avvolgeva i locali si disperdesse.

I vigili hanno accertato danni ingenti, visto che le fiamme hanno distrutto tavoli e armadi ed altre attrezzature che si trovavano nei locali. Anche il soffitto della hall ha subito danni. Alcuni presenti hanno spiegato che le pignatte erano a vista. Per evitare ulteriori guai e sorvegliare l´immobile, la Polizia municipale ha presidiato per tutta la notte l´immobile della scuola "Quasimodo". La Questura ha subito avviato le indagini per cercare di individuare gli autori del gravissimo gesto vandalico.

Nella scuola si è recato anche il sindaco Nello Dipasquale: «Trovo vergognoso - ha detto - che nella nostra città ci siano probabilmente dei ragazzi che trovino divertente danneggiare una scuola pubblica. Il gesto compiuto è gravissimo e va respinto. Come Amministrazione comunale siamo pronti a collaborare, per come possiamo, con le forze dell´ordine al fine di individuare e punire i responsabili. Anzi, lancio un appello all´intera città. Se qualcuno ha visto o sa qualcosa - conclude il sindaco - si faccia avanti rivolgendosi alle forze dell´ordine, o contattando i miei uffici o anche tramite la mia pagina facebook».

Nella foto in alto, i danni provocati dall´incendio alla Quasimodo