Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Mercoledì 7 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 16:29 - Lettori online 1223
RAGUSA - 08/01/2011
Cronache - Ragusa: l’inverosimile denuncia di un immigrato, smascherato dai carabinieri

Romeno fa sesso con 2 uomini e inscena stupro e rapina

In realtà la presunta vittima aveva tentato di ricattare un vittoriese e un olandese

Un romeno di 24 denuncia di essere stato stuprato e picchiato da un vittoriese e da un olandese, rispettivamente di 53 e 71 anni, ma è solo una frottola che i carabinieri scoprono ben presto. In realtà il romeno aveva avuto rapporti sessuali consenzienti con gli altri due uomini all´interno di un camper parcheggiato in una zona appartata a Donnalucata. Il romeno aveva poi deciso di ricattare i due uomini. Al rifiuto del cinquantatreenne e del settantunenne di cedere al ricatto del giovane immigrato, questi si è inventato lo stupro e la rapina. Il magistrato ha convalidato il fermo di indiziato di delitto per tentata estorsione, simulazione di reato e calunnia di Petru Chemergeriu, residente a Marina di Ragusa, celibe, operaio agricolo e incensurato.

Il romeno, intorno alle 20 dello scorso 3 gennaio, denunciava ai militari di essere stato portato con la forza in un luogo appartato, dove avrebbe subito una violenza sessuale ad opera di un vittoriese di 53 anni e di un olandese di 71, che lo avrebbero rapinato di 400 euro, dopodiché l’avrebbero riaccompagnato nella sua abitazione. Le indagini hanno consentito di accertare che in realtà Petru non aveva subito alcuna violenza, ma aveva avuto rapporti sessuali consenzienti con i il vittoriese e l’olandese, che conosceva da alcuni mesi, dopodiché aveva minacciato di denunciarli di violenza sessuale, se non gli avessero consegnato 350 euro o un oggetto di valore.

Le indagini consentivano di verificare altresì che, una volta scoperto il tentativo di estorsione, il romeno era già pronto per la fuga. Da qui l’arresto. Il romeno è adesso rinchiuso nel carcere di Ragusa.