Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Sabato 10 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 10:51 - Lettori online 1126
POZZALLO - 16/02/2010
Cronache - Pozzallo: è scattata la denuncia. La ragazza era al porto per imbarcarsi, destinazione Malta

Donna di nazionalità russa contrabbandava in hi-tech

Operazione congiunta di Guardia di finanza e funzionari della dogana

Stava imbarcandosi alla volta di Malta con un suv carico di prodotti elettronici cinesi sprovvisti delle necessarie certificazioni della Comunità europea in materia di tutela dalle radiazioni elettromagnetiche. Una donna di nazionalità russa è stata bloccata e perquisita nel porto di Pozzallo dalla Guardia di finanza, in collaborazione con i funzionari dell’ufficio dogana. Sono saltati fuori dall’autoveicolo 4 notebook e 2 netbook, altrettanti decoder digitali, 18 lettori multimediali di mp3 e files video e 22 telefonini di ultima generazione, di fascia medio alta tipo palmari. Tutta merce di fabbricazione cinese e accompagnata da una copiosa documentazione fiscale di cui la donna non ha saputo giustificare il possesso.

I finanzieri ipotizzano che la russa fungesse da corriere, trasportando la merce dall’Italia all’Isola dei Cavalieri e viceversa. E ipotizzabile che la russa commercializzasse in prodotti hi tech anche tramite un sito internet, per un giro d’affari di centinaia di migliaia di euro. La donna russa è stata denunciata per contrabbando di prodotti elettronici, con l’aggravante dell’utilizzo di un mezzo di trasporto proprio. Tutta la merce è stata sequestrata, mentre proseguono i controlli delle Fiamme gialle per chiarire la posizione della donna e addivenire ai suoi canali di rifornimento.