Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Venerdì 9 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 15:44 - Lettori online 1299
POZZALLO - 30/12/2009
Cronache - Pozzallo: è successo ieri di buon mattino

Pozzallo: un furgone capotta, per fortuna nessun ferito

La cintura di sicurezza indossata dal giovane ha sicuramente giocato un ruolo fondamentale nel salvare la vita al guidatore
Foto CorrierediRagusa.it

Pauroso incidente, per fortuna senza feriti, ieri mattina, fra un Fiat Doblò e un furgone Seat (nella foto) presso il quartiere 167, sulla strada che conduce alla chiesa Madre della Fiducia. Sono ancora in corso le indagini dei vigili urbani della città di Pozzallo ma la dinamica dell’incidente lascia pochi dubbi sull’accaduto. Alle 8,30 circa, alcuni passanti hanno raccontato di aver visto il Doblò prima andare fuori strada sull´aiuola che delimita la corsia poi rotolare sulla strada fino allo scontro contro un altro furgone, che stava arrivando controsenso.

L’impatto fra i due mezzi è stato lieve ma subito si è temuto il peggio per il proprietario del furgoncino in foto, il quale, però, riusciva miracolosamente ad uscire illeso dal pauroso incidente. La cintura di sicurezza indossata dal giovane ha sicuramente giocato un ruolo fondamentale nel salvare la vita al guidatore.

Sul posto, è accorso il personale paramedico del 118, sito in prossimità del luogo dove si è avuto lo scontro. Per il giovane alla guida del Doblò, solo qualche escoriazione e tanta paura. Secondo quanto ricostruito dai vigili urbani di Pozzallo (giunti anch’essi sul posto qualche minuto dopo), pare sia stata la stanchezza per aver lavorato una notte intera (il giovane autista del Doblò è un panettiere) la causa principale dell’incidente. Per la cronaca, il furgone Seat, con a bordo due passeggeri, ha avuto solo qualche ammaccatura, illesi i due passeggeri.