Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Giovedì 8 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 15:45 - Lettori online 828
POZZALLO - 26/11/2009
Cronache - Pozzallo: sul lungomare Largo dei Vespri Siciliani

Panico a causa di un branco di randagi, poi catturato

I cani, forse assetati, sono stati placati qualche secondo dopo dai carabinieri della Stazione di Pozzallo e dai vigili, con un’abbondante razione di acqua

Cani randagi a Pozzallo, sul lungomare Largo dei Vespri Siciliani, in prossimità della Stazione dei Carabinieri hanno fatto vivere il classico quarto d’ora di paura ai residenti, domiciliati in prossimità della caserma. Secondo quanto riferito dal comandante dei vigili urbani di Pozzallo, Luigi Bottaro, due cani randagi hanno abbaiato contro un altro cane, rinchiuso nel cortile di un’abitazione.

Impaurita, la proprietaria dell’immobile ha pensato bene di avvisare i vigili urbani, chiedendo che i randagi fossero allontanati dall’abitazione perché pare che, nelle vicinanze, vi fossero anche dei bambini. Coincidenza ha voluto che, da quelle parti e in quel preciso momento, passasse il consigliere della minoranza, Pino Asta, il quale, obiettivo fotografico alla mano, ha fotografato l’accaduto, ravvisando, altresì, alcune infrazioni nelle operazioni condotte dai vigili.

Infrazioni che sono state elencate in un comunicato stampa dove Asta interrogherà l’amministrazione comunale "per sapere – è scritto nella nota - chi erano le persone che si sono occupate del trasferimento dei cani; quali mezzi hanno utilizzato, visto che trattavasi di catena e laccio in fibra sintetica; perché l’intervento di «trasferimento» è stato attuato senza l’ausilio della ditta specializzata e convenzionata con il Comune per il prelievo dei cani; perché non è stato richiesto l’intervento di un veterinario".

Ad onor di cronaca, i cani, forse assetati, sono stati placati qualche secondo dopo dai carabinieri della Stazione di Pozzallo e dai vigili, con un’abbondante razione di acqua, fornita proprio dalla signora dell’immobile con annesso cortile. Non si registrano danni a cose o persone. I cani sono adesso ospitati nel canile di Ragusa e sono stati dotati di microchip.