Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Domenica 11 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 23:05 - Lettori online 964
POZZALLO - 14/10/2009
Cronache - Pozzallo: la vittima dell’incidente di martedì mattina

Celebrati i funerali di Giuseppe Giunta, l´amico di tutti

79 anni, ex dirigente delle ferrovie in pensione
Foto CorrierediRagusa.it

Tra la commozione generale si sono svolti i funerali di Giuseppe Giunta, il 79enne di Pozzallo, morto due giorni fa, in un terribile incidente stradale. La chiesa della Madonna del Rosario era gremita di gente che conosceva il Giunta, ex dipendente delle Ferrovie, da tutti apprezzato e conosciuto. Funerali che hanno commosso la famiglia, tutti i presenti e anche chi non ha potuto salutarlo per l’ultima volta. Una notizia che nessuno si sarebbe mai aspettato, una notizia che rapidamente si è diffusa in tutto il paese suscitando una comprensibile emozione di dolore e tristezza. La santa messa è stata officiata da don Sergio Boccadifuoco.

"Era l’amico di una vita – dicono all’unisono alcuni amici del Giunta, presenti alle esequie – una persona che si è dedicata alla famiglia, sempre presente se avevi bisogno e di un carisma particolare. Lascia un vuoto difficilmente colmabile".

Intanto, si fa più chiara la dinamica dell’incidente che ha coinvolto la Fiat Panda (condotta dal Giunta) e l’Iveco Daily, il furgone condotto dall’ispicese S.C. che si trova ancora ricoverato presso l’ospedale «Maggiore» di Modica, in condizioni migliori rispetto alle prime ore subito dopo l’incidente. Dall’ipotesi più accreditata sembrerebbe proprio che a causare l’incidente sia stata una brutta e tragica fatalità. Un improvviso malore non ha dato scampo, difatti, al Giunta nel tentativo di fermare il mezzo e mettersi in salvo. L’auto come impazzita, perchè priva di comandi, è finita contro il furgone e non ha risparmiato l’unico passeggero a bordo.

Oggi tutti lo ricordano come una persona perbene dai saldi principi, un uomo onesto che aveva dedicato tutta la sua vita agli affetti più cari. Un uomo molto generoso e cordiale, così com’è stato descritto, che non faceva mancare il sorriso e la gentilezza a chiunque si recava da lui.

INCIDENTE SULLA SS115 MODICA-RAGUSA: FRATTURE MULTIPLE PER UN MODICANO
Nel tardo pomeriggio di martedì un Fiorino si è scontrato con un suv lungo la nuova arteria Ragusa-Modica, all´altezza del primo curvone. Ad avere la peggio è stato il conducente del Fiorino, un modicano di 55 anni, G.G., che ha riportato fratture multiple. Il politraumatizzato è stato subito condotto al "Maggiore", dove l´equipe medica del pronto soccorso, diretto dal primario Carmelo Scarso, ha prestato le prime cure. La prognosi è di 40 giorni. Ancora da accertare le cause dell´incidente. Sono intervenuti la Polstrada e i Vigili del fuoco. La strada è stata chiusa per diverse ore al traffico veicolare, dirottato sul vecchio tracciato Ragusa-Modica.

SCONTRO TRA UNA FIAT 600 E UNA CHRYSLER IN TERRITORIO DI ACATE
L’incrocio tra le strade provinciali 3 e 4, Acate-Roccazzo e Comiso-Mazzarrone, si conferma uno dei più pericolosi del tessuto viario ibleo. L’ultimo incidente nel quadrivio in questione, conosciuto come bivio Cancellieri, risale a martedì pomeriggio, quando si sono scontrate una Chrysler Voyager, che viaggiava in direzione Acate, e una Fiat 600, che proveniva da Comiso. L’impatto è stato molto violento ma, per fortuna, ha causato un solo ferito, ricoverato al nosocomio di Comiso. Si tratta di un 72enne pensionato di Vittoria. Ne avrà per due settimane.