Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Martedì 6 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 11:15 - Lettori online 996
POZZALLO - 26/09/2009
Cronache - Pozzallo: il giovane si era iniettato una dose di eroina tagliata male

18enne strappato alla morte per overdose da un contadino

Il ragazzo si trova adesso ricoverato al "Maggiore" I Carabinieri cercano lo spacciatore senza scrupoli

Ha rischiato di morire d’overdose un pozzallese di 18 anni, salvato all´ultimo minuto da un contadino in aperta campagna. E’ successo a Pozzallo 2 giorni fa, ma la notizia è trapelata solo in queste ore. Il ragazzo adesso non è in pericolo di vita, ma ha rischiato grosso. Appena pochi minuti di ritardo e per il giovane assuntore ci sarebbe stato ben poco da fare.

Stando alle testimonianze, il pozzallese si sarebbe iniettato una dose di eroina tagliata male, dopo essersi appartato in un terreno, nella zona del Primo Scivolo, tra Pozzallo e Ispica. In pochi minuti il ragazzo ha perso i sensi. Nel frattempo un contadino stava passando vicino al campo per dirigersi verso le sue serre. Quando l’agricoltore si è accorto del giovane, questi era già in andato in overdose. A questo punto il contadino ha chiamato i Carabinieri e l’ambulanza del 118.

Dopo un primo soccorso al presidio territoriale d’emergenza di Pozzallo, il giovane è stato ricoverato all’ospedale «Maggiore» di Modica. Le condizioni cliniche del giovane sono stabili e non rischia la vita. I Carabinieri, coordinati dal capitano Alessandro Loddo, sono adesso alla ricerca dello spacciatore che, con la dose tagliata male, stava rischiando di provocare la morte del giovane pozzallese, che deve la vita al provvidenziale intervento del contadino.