Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Venerdì 9 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 19:51 - Lettori online 1289
POZZALLO - 10/08/2009
Cronache - Pozzallo: l’auto era di proprietà di un commerciante

Pozzallo: Land Rover data alle fiamme in via della Sila

Ancora da accertare le cause del rogo, ma non è esclusa la matrice dolosa
Foto CorrierediRagusa.it

È andata distrutta, incenerita dalle fiamme, la Land Rover di un commerciante, in via della Sila, nel popoloso quartiere di San Paolo, a Pozzallo, poco prima dell´alba di lunedì. La tranquillità del centro rivierasco e di una delle zone più calme della città viene turbata dall’odore acre che si è sprigionato in tutto il quartiere.

Sono stati alcuni vicini di casa, da quanto riferito dalle forze dell’ordine, ad avvertire i pompieri del distaccamento di Modica, i quali, repentinamente, giungevano a Pozzallo e, con altrettanta celerità, riuscivano a spegnere le fiamme. Andata parzialmente distrutta anche un’altra automobile che si trovava parcheggiata nelle vicinanze della Land Rover. Ascoltato dalle forze dell’ordine, il commerciante pozzallese ha dichiarato di non capire le motivazioni di tale gesto. Stanno indagando, intanto, sull’accaduto i carabinieri della locale stazione di Pozzallo. Ignoto il movente, anche se viene privilegiata la pista dell’atto vandalico. Esclusa, quindi, la pista dolosa da parte delle forze dell’ordine.

Di presunto dolo parla, invece, il deputato regionale del Pd, Roberto Ammatuna, il quale invita tutti a non abbassare la guardia. "L’evento incendiario – dichiara Ammatuna - che ha distrutto una autovettura, nel caso dovesse risultare di origine dolosa, riapre scenari allarmanti per l’ordine pubblico in città. Il manifestarsi di atti di questo genere, se in periodi di normalità accresce la preoccupazione fra i cittadini, nel momento di massima presenza turistica presenta l’aggravante di danneggiare l’immagine della città".

Anche il sindaco di Pozzallo, Peppe Sulsenti, condanna il gesto. "Tutti gli sforzi delle forze di polizia – dice il sindaco autonomista - dei carabinieri, dei vigili urbani e di quanti si muovono sul territorio a tutela dell’ordine pubblico, vengono vanificati da simili episodi, che richiedono ulteriore vigilanza ed ulteriore valutazione. Siamo fiduciosi nell’operato delle forze dell’ordine che saranno certamente in grado di fare piena luce sull’episodio e ci auguriamo che la Prefettura sappia subito raccordare al meglio tutte le forze di polizia affinchè la vacanza in terra iblea ed a Pozzallo in particolare possa proseguire per tutti in piena sicurezza e tranquillità".

(Nella foto il luogo del rogo, con i segni evidenti lasciati dalle fiamme)