Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Domenica 11 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 23:05 - Lettori online 776
POZZALLO - 14/07/2009
Cronache - L’ultimo rogo in prossimità dello svincolo per la zona industriale Modica-Pozzallo

Pozzallo: 2 incendi in 48 ore, piromani scatenati?

Sono in corso indagini, da parte delle forze dell’ordine, per chiarire le dinamiche dell’incendio
Foto CorrierediRagusa.it

Nuovo raid incendiario, lunedì pomeriggio, in prossimità dello svincolo per la zona industriale Modica-Pozzallo, presso il Viale Australia (nella foto). Dopo l’incendio di sabato scorso che ha visto protagonista l’area attigua del cementificio della Colacem, torna nuovamente l’azione vandalica di alcuni ignoti piromani i quali hanno dato fuoco ad un’area di circa 200 metri quadri. Ad avvisare i vigili urbani di Pozzallo e il personale dei Vigili del Fuoco di Modica è stato un cittadino che abita in prossimità della zona dove si è sviluppato l’incendio, allarmato dal fumo che proveniva dall’esterno.

Subito si è messa in moto la macchina organizzativa dei soccorsi da parte dei vigili urbani di Pozzallo che hanno vietato l’ingresso agli automezzi in transito da e per la zone industriale. Si è dovuto, invece, attendere per una buona ora l’intervento dei vigili del fuoco di Modica, intenti in altri luoghi a spegnere i roghi. Una volta sul posto, i Vigili del Fuoco hanno immediatamente provveduto a circoscrivere l’incendio e dopo trenta minuti l’incendio è stato fortunatamente domato. Nessun danno a cose o persone è il bilancio registrato dalle forze dell’ordine. È stata utilizzata una sola autobotte. Sul posto anche una gazzella dei carabinieri della locale stazione di Pozzallo.

Sono in corso indagini, da parte delle forze dell’ordine, per chiarire le dinamiche dell’incendio ma pare che, fra il rogo di sabato scorso in prossimità della Colacem e il rogo di ieri pomeriggio, vista anche la vicinanza estrema fra i due luoghi, possa esserci un collegamento. Non è escluso che, ad incendiare le sterpaglie, possa essere la mano di qualche minore, «bullo» agli occhi di altri coetanei.