Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Martedì 6 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 20:40 - Lettori online 1235
POZZALLO - 14/06/2009
Cronache - Pozzallo: le "opere" di un artista vandalo e acrobata

L´Uomo Ragno disegna graffiti sul faro di Pozzallo

Preso di mira il faro dell’ex sede della Capitaneria di porto
Foto CorrierediRagusa.it

È ufficiale. L’Uomo Ragno abita a Pozzallo. Non potrebbe spiegarsi diversamente il graffito che il vandalo-acrobata-graffitaro ha disegnato sulla parte alta del faro dell’ex sede della Capitaneria di porto (nella foto) nel parcheggio della «Balata», una parallela della via Enrico Giunta. Uno scarabocchio di inaudita bruttezza (non ce ne voglia l’autore del disegno) che, da alcuni giorni, fa bella mostra di sé proprio nell’area adibita a parcheggio.

Al di là della bellezza o no del disegno, c’è da arrovellarsi le meningi sulla metodologia con la quale il vandalo-acrobata-graffitaro ha raggiunto la parte alta del faro (quasi dieci metri da terra) per lasciare la sua impronta per i posteri. Ipotizziamo l’uso della scala, magari in ora serale (non sia mai che il sole che batte sul faro lo possa aver disturbato durante la creazione del «capolavoro»…) anche perché ci vuole parecchia fantasia per arrivare fin lassù e lasciare una propria traccia.

La firma apposta alla base del disegno è la stessa che, qualche mese fa, il soggetto in questione ha lasciato sull’abside esterna della Chiesa di Portosalvo, a circa trenta metri d’altezza da terra. Se non è l’Uomo Ragno, poco ci manca…