Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Giovedì 8 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 22:43 - Lettori online 427
POZZALLO - 14/05/2009
Cronache - Pozzallo: il giro di vite voluto dall’amministrazione

Pozzallo: tolleranza zero verso gli ambulanti, multe a raffica

La Polizia Municipale ha operato in collaborazione con il personale dell’Arma dei Carabinieri della «Motovedetta Bonaventura 818»

Giro di vite per i venditori ambulanti non in regola con le vigenti leggi regionali sul commercio. A Pozzallo, la Polizia Municipale, in collaborazione con il personale dell’Arma dei Carabinieri della «Motovedetta Bonaventura 818», ha elevato tre verbali di contestazione nei confronti di altrettanti venditori ambulanti (tutti provenenti da paesi limitrofi alla città di Pozzallo, come ha evidenziato il comandante della polizia municipale, Luigi Bottaro) per violazione alle norme dettate dalla legge regionale sul commercio, oltre ad un altro verbale che è stato elevato per violazione alle norme del codice della strada.

In pratica, i venditori ambulanti hanno esercitato la vendita in aree pubbliche senza la necessaria licenza. L’assenza delle previste autorizzazioni e la contestuale occupazione abusiva del suolo pubblico ha fatto scattare il trasferimento delle merci sui furgoni della Polizia Municipale per il sequestro e la successiva confisca.

A beneficiare delle derrate alimentari (quali frutta e verdura) saranno quattro istituti di accoglienza presenti nel territorio comunale, così come prevede la legge in questi casi.

"Tolleranza zero – fa notare Bottaro – per chi esercita abusivamente la professione di venditore ambulante per due motivi: tutelare chi opera rispettando le norme sul commercio e tutelare il possibile cliente che acquista merce che potrebbe anche essere di dubbia provenienza".

Soddisfazione è stata espressa, in una nota, anche da palazzo La Pira. "L’Amministrazione – è scritto in una nota - plaude all’iniziativa assunta dai reparti intervenuti, che evidenzia la piena collaborazione e sinergia fra le forze di polizia presenti sul territorio comunale, finalizzata, in questo caso, a garantire la leale concorrenza fra le ditte operanti nel settore e la lotta agli evasori fiscali".