Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Martedì 6 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 11:21 - Lettori online 1002
POZZALLO - 04/02/2009
Cronache - Pozzallo - Le esalazioni provocate dalla perdita della bombola

Pozzallo: anziano intossicato da gas

Si tratta di un pozzallese di 81 anni. E’ fuori pericolo
Foto CorrierediRagusa.it

Le esalazioni provocate dalla perdita di gas dalla cucina hanno intossicato un anziano vedovo di Pozzallo, C.A., di 81 anni, il quale ha dovuto ricorrere alle cure dell’ospedale «Maggiore» (nella foto) di Modica, dove si trova allo stato attuale, fortunatamente fuori pericolo. È successo ieri verso le 12,30 quando i vicini di casa dell’uomo anziano, in via Delle Filippine, hanno avvertito un forte odore di gas provenire dalla casa dell’uomo. Sono stati gli stessi vicini di casa a chiamare repentinamente i vigili urbani, i quali si introducevano dentro l’abitazione, trovando l’uomo riverso a terra. Issatolo a braccia, i due vigili lo conducevano fuori abitazione, al sicuro.

Nel contempo, arrivavano sul posto anche i vigili del fuoco del distaccamento di Modica, i quali, dopo una misurazione con l’esplosimetro, individuavano l’origine della perdita nella bombola lasciata con la valvola aperta, chiudendola e trasferendo immediatamente la bombola all’aperto per scongiurare ogni rischio. Sul posto, oltre ai Carabinieri della locale stazione, sopraggiungeva, qualche minuto dopo, il personale medico del 118, il quale prestava le prime cure all’anziano pozzallese. Dopo due ore, l’uomo, dal centro del 118 di via Mazzini, a Pozzallo, veniva trasferito urgentemente al nosocomio modicano del «Maggiore», dove veniva ricoverato nella camera iperbarica, l’unica possibilità di cura per una situazione del genere. I medici dell’ospedale modicano hanno dichiarato che tratterranno l’uomo anziano ancora per qualche giorno. L’anziano, comunque, è fuori pericolo.

A chi era nelle prossimità dell’affollata via Delle Filippine, non resta, invece, che ringraziare il caso perché gli effetti dell’intossicazione avrebbero potuto essere più pesanti. Così, invece, resta solo la paura. E quella, per fortuna, passa.