Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Lunedì 23 Luglio 2018 - Aggiornato alle 19:20
POZZALLO - 11/04/2018
Cronache - E’ il secondo episodio in pochi giorni nella stessa zona dopo il colpo al tabacchino

Ladri all´edicola di corso Vittorio Veneto e in una agenzia viaggi

Confcommercio e Ascom tornano a chiedere maggiori controlli alle forze dell’ordine Foto Corrierediragusa.it

Ladri in azione nelle prime ore di questa mattina ai danni dell’edicola cartolibreria di corso Vittorio Veneto (foto). La refurtiva è di circa 500 euro, oltre ad alcuni zaini per la scuola. In più i danni strutturali. La sgradita scoperta è stata fatta dal titolare all´apertura. I malviventi hanno colpito anche una agenzia viaggi di piazza Madonnina. «Siamo diventati terra di nessuno? Chiediamo con forza l’intervento di chi di competenza. Perché così le attività commerciali non possono più andare avanti»: lo dichiara il presidente provinciale Confcommercio Ragusa Gianluca Manenti, dopo che, «A distanza di pochi giorni dall’altro episodio, ovvero il furto con spaccata ai danni di un tabacchino, i malviventi sono tornati a colpire nella stessa zona, ai danni dell´edicola cartolibreria, a cui titolare esprimo tutta la solidarietà della categoria». Manenti aggiunge: «E’ fin troppo evidente che due episodi nell’arco di così breve tempo la dicono lunga sulla gravità della situazione. Ci auguriamo che le forze dell’ordine, coordinate dalla Prefettura a cui chiediamo un intervento deciso, possano attivare i necessari controlli - conclude Manenti - per evitare che fenomeni del genere si ripetano».

Il presidente della sezione cittadina dell’Ascom Giuseppe Cassisi sottolinea invece che «tra i commercianti emerge un senso di sfiducia e di amarezza. Sembra che le attività presenti sul nostro territorio comunale siano sotto attacco. E’ chiaro che non è possibile consentire tutto ciò. E’ indispensabile una risposta. Come associazione di categoria - conclude - siamo disponibili a fornire il nostro contributo».

Il sindaco Roberto Ammatuna ha interloquito con il prefetto Filomena Cocuzza, che ha dato sostegno e dimostrato vicinanza alla città di Pozzallo. Il prefetto, in un lungo colloquio telefonico, ha rassicurato il sindaco e lo ha invitato ad intervenire al già programmato vertice del comitato per la sicurezza e l’ordine pubblico previsto per venerdì prossimo, in cui era già prevista la trattazione degli episodi criminosi verificatisi sul territorio.