Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Giovedì 8 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 22:43 - Lettori online 789
POZZALLO - 20/11/2008
Cronache - Pozzallo - L’edificio di contrada Scaro era abbandonato

Pozzallo: incendio in un casolare

A Cava D’Aliga in fiamme l’auto di un immigrato
Foto CorrierediRagusa.it

Un incendio, le cui cause sono in corso di accertamento, si è sviluppato ieri mattina all’interno di un immobile rurale, in passato adibito a deposito abusivo di rifiuti solidi ma attualmente in stato in abbandono, in contrada Scaro, alle porte di Pozzallo.

Le fiamme hanno arrecato ingenti danni. Sul posto sono intervenuti i Vigili del Fuoco del distaccamento di Modica e i carabinieri della stazione di Pozzallo, i quali sono stati tutti concordi nel dire che si tratta di dolo: la mancanza di energia elettrica all’interno del locale e l’abbandono dello stesso fanno pensare che sia stata la mano dell’uomo ad appiccare, senza alcun motivo apparente, l’incendio. I vigili del fuoco hanno impiegato quasi un’ora, dalle 9,50 circa alle 10,40 circa, per cercare di spegnere i focolai che hanno interessato il rudere. È stata impiegata una sola autobotte. Bruciati, oltre a molti vestiti abbandonati dentro il rudere, anche un materasso, tutti ammassati all’interno del vecchio edificio.

Secondo i carabinieri che stanno indagando sull’accaduto, l’immobile sarebbe frequentato da gente senza dimora. I carabinieri di Pozzallo non escludono, comunque, un collegamento fra l’atto vandalico della scuola «A. Amore» e della sezione distaccata «Siamo Amici» dove, a farne le spese, furono cinque classi fra elementari e materne, e l’incendio di contrada Scaro. Tutte le piste possibili, difatti, vengono attenzionate con dovizia di particolari.

Intanto a Cava D´Aliga è stata data alle fiamme la "Golf" di un tunisino. L’incendio si è sviluppato intorno alle 23 in via del Mare. Il rogo, di probabile origine dolosa, è stato appiccato alla parte posteriore dell’automobile. B.C, il proprietario dell’auto, è intervenuto insieme ad alcuni vicini di casa e grazie a un estintore è riuscito a impedire che le fiamme si propagassero al vano abitacolo.

Sul posto anche i vigili del fuoco del distaccamento di Modica, che hanno proceduto a effettuare i rilievi per risalire all’origine dell’incendio.