Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Venerdì 19 Ottobre 2018 - Aggiornato alle 15:11
POZZALLO - 16/12/2017
Cronache - L’uomo è risultato all’oscuro di tutto

Libero il pescivendolo arrestato per droga

La droga sarebbe stata nascosta dal figlio, al quale sono stati concessi i domiciliari Foto Corrierediragusa.it

Gabriele Gambuzza, 45 anni, il titolare della pescheria di Pozzallo arrestato dai carabinieri per detenzione ai fini di spaccio insieme col figlio Marco di 21 anni, è estraneo ai fatti. E´ quanto emerso nel corso dell´interrogatorio di garanzia dinanzi al giudice per le indagini preliminari del tribunale di Ragusa Vincenzo Saito, con i due indagati difesi dall´avvocato Carmelo Scarso. Il magistrato ha convalidato gli arresti e ha rimesso in libertà il 41enne, mentre al figlio ha concesso i domiciliari. Secondo la difesa Gabriele Gambuzza era ignaro del fatto che ci fosse droga nel magazzino della pescheria, nascosta dal figlio. I militari dell’arma avevano avuto informazioni che indicavano la pescheria come luogo di detenzione di un buon quantitativo di droga. Il blitz aveva consentito nei giorni scorsi di rinvenire, nascosto in un bustone di plastica, circa un chilo di marijuana già pronta per essere spacciata e che avrebbe fruttato oltre 10 mila euro sul mercato, oltre a numerose bustine per confezionare lo stupefacente.