Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Sabato 21 Luglio 2018 - Aggiornato alle 15:18
POZZALLO - 15/12/2017
Cronache - I 2 sono stati rinchiusi nel carcere di Ragusa

La pescheria della droga: arrestati dai carabinieri padre e figlio

Il valore della droga sequestrata si aggira sui 10 mila euro Foto Corrierediragusa.it

La marijuana nascosta nel magazzino tra il pesce: padre e figlio, entrambi pozzallesi e titolari di una pescheria nei pressi del porto, sono stati arrestati dai carabinieri per detenzione di droga ai fini dello spaccio. L’attività dei militari dell’arma è partita da alcune "soffiate" che indicavano la pescheria come luogo di detenzione di un ingente quantitativo di droga. Il blitz dei carabinieri ha consentito di rinvenire, all’interno del magazzino della pescheria, nascosto in un bustone di plastica, circa un chilo di marijuana già pronto per lo spaccio. Inoltre erano presenti numerose bustine per confezionare lo stupefacente. I carabinieri hanno quindi arrestato Gabriele Gambuzza, 45 anni, e il figlio Luciano Marco, di 21, entrambi pescivendoli. Il valore della droga sequestrata è stato quantificato in 10 mila euro. Gli arrestati sono stati dunque rinchiusi nel carcere di Ragusa, a disposizione dell´autorità giudiziaria.