Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Domenica 20 Agosto 2017 - Aggiornato alle 21:57 - Lettori online 753
POZZALLO - 26/11/2016
Cronache - La piaga del consumo di stupefacente tra i giovani

Controlli antidroga dei carabinieri

Il ragazzo è stato sottoposto ai domiciliari Foto Corrierediragusa.it

I carabinieri di Pozzallo e Marina di Modica hanno eseguito uno specifico servizio antidroga sul territorio di competenza, in particolare nei pressi dei luoghi maggiormente frequentati e punto di ritrovo di giovani. I militari hanno arrestato un 19enne, C.L., pozzallese, incensurato, sorpreso con diversi grammi di marijuana e hashish, materiale per il confezionamento delle dosi e soldi in contanti. Nello specifico, i militari dell’arma hanno concentrato l’attenzione nei pressi dell’abitazione del giovane in cui, ultimamente, erano stati notati alcuni movimenti sospetti, in particolare un anomalo via vai di giovani. Venerdì sera, infatti, i carabinieri hanno avuto la conferma ai loro sospetti, avendo notato un giovane extracomunitario che usciva dall’abitazione del ragazzo e, dopo averlo sottoposto a controllo, a seguito di perquisizione personale, lo hanno trovato in possesso di due dosi di marijuana del peso di circa 2 grammi, segnalandolo alla prefettura di Ragusa quale assuntore di sostanze stupefacenti.

A questo punto, avuta la certezza che dentro l’appartamento del giovane avveniva lo spaccio di sostanze stupefacenti, i carabinieri hanno fatto scattare il blitz e hanno fatto irruzione all’interno. I militari dell’arma, quindi, hanno sottoposto il giovane a perquisizione personale e domiciliare e, in una nicchia ricavata in una stanza dell’appartamento, hanno trovato circa 120 grammi di marijuana, suddivisa in molteplici dosi, circa 50 grammi di hashish in dosi, due bilancini di precisione, materiale per il confezionamento e la somma in contanti di 40 euro in banconote di vario taglio, verosimilmente provento dell’attività di spaccio.

Il giovane, dunque, è stato condotto in caserma e dichiarato in stato di arresto per il reato di spaccio di sostanze stupefacenti e, al termine delle formalità di rito, su disposizione del sostituto procuratore di turno Francesco Riccio, è stato sottoposto agli arresti domiciliari nella sua abitazione.

Come specificato dal capitano Edoardo Cetola, i carabinieri della compagnia di Modica stanno portando avanti un’intensa attività di contrasto allo spaccio di sostanze stupefacenti e proseguiranno con mirati servizi antidroga al fine di contrastare con incisività queste illecite attività anche a tutela dei giovani ragazzi che, solitamente più sensibili, purtroppo spesso vengono facilmente coinvolti in questo fenomeno, ignari delle gravi conseguenze che ne possono derivare.