Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Venerdì 2 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 16:28 - Lettori online 1154
POZZALLO - 02/09/2016
Cronache - In due differenti sbarchi

Arrestati 11 scafisti di cui 3 minorenni

L’età si abbassa in maniera preoccupante Foto Corrierediragusa.it

Sono stati individuati i presunti scafisti dello sbarco di mercoledì scorso con ben 25 donne in stato di gravidanza, tutte ricoverate in vari ospedali del territorio ibleo. Le manette sono scattate per sette immigrati, compreso un minorenne, che avevano invano tentato di mimetizzarsi con gli altri clandestini, raccomandando a questi ultimi di non parlare. Ma invece i disperati hanno raccontato delle vessazioni e dei rischi patiti durante il viaggio della speranza, indicando nei sette arrestati i componenti dell’equipaggio. Il carico umano era composto da 685 migranti, comprese, come accenntao, 25 donne incinte, che stanno tutte bene dopo gli accertamenti medici effettuati negli ospedali dove sono state ricoverate. I disperati erano arrivati a bordo della nave "Sfinge", dopo diverse operazioni di salvataggio operate nel Canale di Sicilia.

ALTRI 4 SCAFISTI IN MANETTE
Sono 4 gli scafisti individuati a seguito delle indagini della polizia giudiziaria successive allo sbarco della nave "Oc Jaguar" approdata giovedì a Pozzallo: si tratta di un 20enne, un 46enne e di due senegalesi di 16 e 17 anni. I 4 gommoni erano salpati dalle coste libiche.