Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Domenica 11 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 12:30 - Lettori online 690
POZZALLO - 16/10/2007
Cronache - Pozzallo - Le decisioni del gip

Processo direttissimo
per un clandestino

Sono stati interrogati i presunti scafisti. Restano in cella Foto Corrierediragusa.it

Rito abbreviato per il palestinese Jabir Hessen, 27 anni, processato con il rito direttissimo per aver fatto rientro in Italia senza la speciale autorizzazione del Ministro dell’Interno e nonostante la precedente espulsione. Il giudice Patricia Di Marco gli ha inflitto sei mesi e 20 giorni di carcere, concedendo la sospensione condizionale subordinata all’espulsione immediata dal territorio italiano.

Il clandestino era stato fermato dalla squadra mobile assieme agli altri 15 presunti scafisti ritenuti essere gli autori dello sbarco di 54 disperati a Pozzallo la scorsa settimana. Per loro, interrogati ieri nel carcere del capoluogo e in quello di Modica, l’accusa è di associazione per delinquere finalizzata al favoreggiamento dell’immigrazione clandestina.

Il medesimo reato non è stato però contestato anche a Hessen, accusato solo della violazione della legge Bossi-Fini. Il pm aveva chiesto otto mesi. Il clandestino era difeso d’ufficio dall’avvocato Loredana Calabrese.

Ahmed Ghedo Said Ahmed Mohamed Alà Ahmed
Al´ Ahmed Hassan Mohamed Hassan Ghed
Hessen Alì Ide Ibrahim Khalil Mohamed
Khalil Amyl Mohamed Ghed Samih Mohamed Zakaria
Saad Arafà Sabri Mohamed Said Ahmed Arafah
Sayed Rabbu